Cerca

Il presidente sulle spine

Villa da 3 milioni in Sardegna
Formigoni: "Solo una casetta"

Tre piani, piscina e vista mozzafiato. Per comprarla Perego ha ricevuto dal governatore 1,1 milioni. Lui: "Ho solo aiutato un amico coi risparmi di una vita"

Villa da 3 milioni in Sardegna
Formigoni: "Solo una casetta"

"In questi decenni ho potuto accumulare risparmi per un milione di euro, che ho prestato a un amico per acquistare una casetta, non una villa faraonica. Un amico caro e con problemi di salute". Così il governatore della Lombardia, Roberto Formigoni, risponde alle polemiche sulla villa da tre milioni di euro in Costa Smeralda che l'amico Alberto Perego ha acquistato anche grazie a un suo prestito da 1,1 milioni di euro.

Tre piani con piscina, ampio giardino con vista mozzafiato sul golfo del Pevero, cinque camere, cinque bagni, quattro verande coperte e un patio scoperto, sala da pranzo, tre terrazze e due cantine. E' il Fatto quotidiano a svelare mappa e descrizione della "reggia" acquistata in Costa Smeralda da Alberto Perego, il convivente del governatore della Lombardia Roberto Formigoni. Un immobile del valore di tre milioni di euro, per acquistare il quale Perego ha ricevuto 1,1 milioni di euro dallo stesso Formigoni (cifra pari a una decina di anni di dichiarazioni dei redditi del presidente) e ottenuto un mutuo da 1,5 milioni di euro da restituire in 25 anni dal Credito Sardo, banca controllata da Intesa. Un mutuo "pesante", la cui rata mensile è di circa 7mila euro: considerato che le banche difficilmente concedono mutui a chi non dimostra di avere un reddito pari a circa il doppio della rata mensile, bisogna pensare che Perego abbia potuto dimostrare di guadagnare circa 15mila euro al mese. Una somma importante anche per un manager come l'amico di Formigoni. Nell'affaire rientra anche Pireangelo Daccò, il faccendiere in carcere dal novembre scorso in relazione ad alcuni crac della sanità lombarda: proprio una sua società, la Limes, ha ceduto la villa sarda a Perego nello scorso mese di ottobre.

porto cervo

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • samanaua

    24 Giugno 2012 - 07:07

    vedi sig monti chi sono i furbetti !! è quelli che evadono , ma non è solo lui ma siete tutti voi da bersani a dalema casini rutelli ....ansi visto che si erano divisi male la torta è scoppiato lo scandalo come mai anche infamoni siete, avete voto il si per l'arresto faterlo per tutti voi che non siete da meno lascite il vostro incarico è subito gli italiani te ne saranno grati per l'insegnamento che date buona giornata FURBETTO ....SAMANAUA

    Report

    Rispondi

  • vice

    23 Giugno 2012 - 09:09

    Questo signorino,gran menzogniere di Stato,questo vice papa della Lombardia, che ha sempre fatto affari stretto nell'angolo di Don Verze', l'Opus Dei e la massoneria,non ha altro da dire, che da sempre ha ricevuto solo " donazioni" o sconti da parte di amici disinteressati...La villetta in Sardegna?Fatta con i risparmi di una vita del povero operaio della politica Roberto Formigoni.Hanno sempre le mani pulite questi barboni della politica lombarda.Penati è un altro esempio dell'italico costume italiano degenerato. Una cosa è certa: nessuno di costoro vuole lasciare il potere.Sono stati mandati nel posto ove siedono grazie al voto popolare,e questo li rende irremovibili, incollati alla sedia pubblica.Si mangia bene, si beve altrettanto bene e gratis in una Milano tutta da bere.Ci viene in mente quanto disse Pillittieri cognato di Craxi ai ferrotranvieri che lo contestavano: barboni, andate a lavorare.Ecco facciamo nostra la frase e diciammo a tutti costoro:barboni, la forca vi attende.

    Report

    Rispondi

  • Cesare_Torino

    31 Maggio 2012 - 16:04

    Noi italiani dovremmo imparare qualche cosa dalla Rivoluzione Francese : loro almeno le hanno tagliate le teste agli sfruttatori del Popolo. Sarebbe ora di smetterla di mantenere questa gente ! Se certi parassiti esistono è anche colpa nostra ! Sono stufo, con la mia pensioncina, di permettere a certi individui inutili di fare una vita da nababbi.

    Report

    Rispondi

  • valerio5

    31 Maggio 2012 - 13:01

    a questo quà che appellativo diamo? il santa santorum, il celeste il memores domini,il ciellino, l'ipocrita, l'affarista, il tangentaro, il castigato da dio e dagli uomini? per uno che fatto voto di castità e povertà una villa di 12 stanze e piscina è una casetta, che ca@@o fa, dove ca@@o vive, chi ca@@o pretende di rappresentare? perchè ca@@o continuiamo a pagarlo, se questo non è uno sciacallo che ca@@o è?

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog