Cerca

Giustizia lumaca

Spara a un piccione
5mila euro di multa
dopo 5 anni di processo

L'uomo aveva ucciso l'animale con una doppietta nell'aprile 2007. A denunciarlo era stato un vigile

Spara a un piccione
5mila euro di multa
dopo 5 anni di processo

Aveva ucciso un piccione nel 2007, e per questo ora è stato condannato a pagare 5.160 euro. Ha impiegato la bellezza di cinque anni, la giustizia, per punire per la bravata compiuta il 21 marzo 2007 da un abitante di Calcinate in provincia di Bergamo. L’uomo era uscito di casa con la doppietta da caccia (che non poteva portare all’esterno dell’abitazione) e aveva sparato a un piccione. Un vigile lo aveva però notato e segnalato ai carabinieri che avevano trovato prima penne e sangue, poi la carcassa dell’animale morto in un cortile vicino. Lo sparatore era stato rintracciato in un bar della zona, nella sua Mercedes c'era ancora il fucile, senza custodia e con un colpo in canna, mentre a casa c'erano altre armi (stavolta autorizzate), tra cui una pistola Taurus 38 con 5 pallottole nel caricatore tenuta senza le necessarie precauzioni e un centinaio di cartucce non denunciate. Da qui la denuncia e il processo, arrivato finalmente al termine. L’uomo ha patteggiato una pena di 4 mesi e 600 euro di multa, convertiti nella sanzione pecuniaria di 5.160 euro.

calcinate

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • frateindovino

    30 Maggio 2012 - 14:02

    Che dire.....le parole si sprecano..questa è la giustizia italiana,senza entrare nel merito......ma si scarcerano i mafiosi per decorrenza dei termini,..per un cavillo processuale....la giustizia mi viene da dire è proprio uguale per tutti.ahahahahahah.povera italia....anzi......poveri italiani!!!!!!

    Report

    Rispondi

blog