Cerca

Sergio Cofferati condannato

per condotta antisindacale

Sergio Cofferati condannato
Ha tenuto un comportamento anti-sindacale, e questo è costato una condanna a Sergio Cofferati. «Il sindaco Sergio Cofferati, nella sua qualità di presidente della Fondazione Teatro Comunale, è stato giudicato dal giudice Filippo Palladino, del Tribunale del lavoro di Bologna, colpevole di condotta antisindacale», si legge in una nota dei sindacati, «in base all'articolo 28 dello Statuto dei lavoratori». L'esposto all'ex leader della Cgil era stato fatto dei rappresentanti dei lavoratori del Teatro Comunale, nel suo ruolo di presidente della Fondazione Lirica. Il 22 marzo scorso, nella prima delle quattro giornate di sciopero dei lavoratori che misero ko la 'Gazza ladra', sulla bacheca del teatro comparve il segente avviso, spiega l’avvocato della Fials-Cisal e della Fistel-Cisl, Renzo Cristiani: "Nel caso di sciopero non sarebbero stati pagati nemmeno coloro che allo sciopero non aderivano: è come se in un’assemblea di lavoratori intervenisse l’imprenditore e si appellasse alle maestranze, è un atto intimidatorio". I sindacati della Fistel e della Fials si appellano così all’articolo 28 dello Statuto dei lavoratori, denunciando il sindaco Cofferati - l'uomo che nel 2002, da segretario generale della Cgil, portò tre milioni di lavoratori al Circo Massimo contro l’abolizione dell’articolo 18- per condotta antisindacale. La prima udienza davanti al giudice del Tribunale del lavoro si era svolta il 22 aprile scorso: oggi la sentenza.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • Enzo47

    28 Aprile 2009 - 08:08

    Nella mia abbastanza lunga vita ne ho viste di tutti i colori, comprese certe sentenze incomprensibili, ma questa condanna storica di un ex sindacalista mai me la sarei aspettata. Si vede che se appena salti il fosso te la fanno pagare, è come se un tribunale avesse condannato Bossi per comportamento antifederalista. Siamo su scherzi a parte o a oggi le comiche, Cofferati fai un pò l'Epifani altrimenti so cazzi tuoi. Enzo47 dalla Verde Varese

    Report

    Rispondi

  • micael44

    27 Aprile 2009 - 16:04

    D'accordo con 44carlomaria. In Italia succede questo ed altro e non c'è nulla da meravigliarsi!

    Report

    Rispondi

  • 44carlomaria

    27 Aprile 2009 - 14:02

    Cofferati è una persona coerente al suo credo comunista: lui ha senpre ragione, gli altri, fossero anche un giudice, hanno sempre torto. Per tutte le persone normali esistono 3 gradi di giudizio. Quindi per ora siamo solo al primo dei 3 tempi, quindi guai a chi si permette di commentare la sentenza di un giudice, che può aver sbagliato. Però per i comunisti, vedi il morituro da un lustro Sofri, o altri brigatisti che qualche sponsor lo hanno avuto,i gradi possono anche essere 10, e poi non è detto che siano veri. Finchè in Italia continueremo a combatterci tra Guelfi e Ghibellini ci sarà sempre qualcuno che ci ingropperà. Ad maiora. Asvedommia

    Report

    Rispondi

blog