Cerca

Lega Nord

"Gettandola nel Po ha inquinato il fiume". Frase choc del leghista Dordolo

Ha commentato così l'omicidio della donna indiana uccisa dal marito

Il capogruppo leghista al comune di Udine accusato di razzismo per il commento infelice a riguardo della donna indiana uccisa per gelosia dal marito. 
"Gettandola nel Po ha inquinato il fiume". Frase choc del leghista Dordolo

"Maledetto, inquinare così il nostro sacro fiume..... Vorrei vedere io se andassimo a defecare o sgozzare mucche e maiali sul Gange, cosa direbbero.... Ah già, già lo fanno.... Ah beh, allora.....:o)". "L'operaio indiano che ha ucciso la propria moglie incinta gettandone il cadavere nel Po, ha inquinato il nostro sacro fiume". Così il capogruppo leghista al Comune di Udine Luca Dordolo ha attirato commenti critici e richieste di dimissioni da parte di esponenti del centrosinistra. 

La replica - "Si tratta di humour nero e di provocazioni forti che vengono strumentalizzate" ha replicato Dordolo. "La mia intenzione non era quella di offendere né le donne né gli stranieri operosi e disposti a integrarsi in questo Paese". Successivamente intervistato alla Zanzara su Radio 24 ha ribadito il concetto affermando: "Non mi vergogno di quelle frasi, mestolate sul grugno ai musulmani".

La sinistra chiede le dimissioni - Ai consiglieri della maggioranza di centrosinistra a Udine che hanno chiesto le sue dimissioni, il capogruppo leghista ha respinto categoricamente questa possibilità. "Pensino piuttosto a rivedere le loro fallimentari politiche sul multiculturalismo, che anche a Udine hanno portato a una mancata integrazione degli stranieri". Il vicesegretario del Pd di Udine, Hosam Aziz, chiede un intervento del segretario della Lega Nord del Friuli Venezia Giulia, Matteo Piasente. Aziz ritiene "indispensabile un intervento delle segreteria regionale, a meno che i vertici della Lega non condividano con il silenzio le dichiarazioni di Dordolo. Ma se la Lega, come penso, non le condivide, dovrebbe essere conseguente e chiedere a Dordolo le dimissioni da consigliere comunale visto che sembra inaccettabile che un partito sia rappresentato in un consiglio comunale di una città medaglia d'oro per la Resistenza da chi diffonde il seme del razzismo e della violenza politica". 

 

Udine

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • mpex81

    02 Giugno 2012 - 22:10

    Penso che tutti quelli che lo hanno votato dovrebbero sputarsi sul volto perché mandare in un posto di responsabilià un tale idiota è una cosa di cui ci si dovrebbe vergognare. Quanto a questo omuncolo, non si tratta di humor nero ma di idiozia di tutti i colori. La gente come lui dovrebbe essere prese e adibita a duri lavori manuali in modo che si rendano utili alla società .. ora non lo sono proprio.

    Report

    Rispondi

  • corrado.austeni

    02 Giugno 2012 - 19:07

    e' vero, hanno inquinato non solo l'acqua ma anche l'Italia. Calmatevi e' solo una battuta.....

    Report

    Rispondi

  • raucher

    02 Giugno 2012 - 17:05

    in Inghilterra , un gruppo di indù fissati pretendeva di usare il Tamigi come se fosse il Gange , per buttare le salme. Quindi la battuta non è poi tanto fuori dalla realtà.

    Report

    Rispondi

  • bepper

    02 Giugno 2012 - 17:05

    istigazione all'odio razziale mi pare, dovrebbe essere perseguito penalmente, per quanto le pene siano irrisorie, ma una società civile come quello friulana dovrebbe indignarsi e cacciarlo a pedate. Che c'entra poi il "sacro fiume Po" con i Friulani? Al di là dell'acqua DI LA DA L’AGHE si intende al di là del Tagliamento che limita la pianura Friulana. Pure un friulano degenere, oltre che nazifascista.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog