Cerca

La polemica

Il vaffa a Renzi di Zeffirelli: i premi li dia ai suoi amici

Il regista rifiuta il fiorino: non l'ha ancora dato alla memoria di Oriana Fallaci

Franco Zeffirelli

 

“Il Fiorino? Se lo tenga pure il sindaco, io domenica non verrò a ritirarlo”. Il regista Franco Zeffirelli rifiuta il riconoscimento del primo cittadino di Firenze Matteo Renzi. E scegli di restare a Verona dove sta preparando la seconda messa in scena del Don Giovanni all’Arena. 

Come riporta la Nazione, a non piacere a Zeffirelli - già senatore di Forza Italia - la diversità di trattamento del sindaco Renzi che quando si è trattato di premiare Roberto Benigni ha organizzato una cerimonia in pompa magna, personale e riservata, mentre il riconoscimento della città alle sue opere avverebbe insieme a quello per altre quattro o cinque importanti personalità fiorentine.

“Non avverto pentimenti, né voglia di riappacificazione”, chiarisce subito il regista, “mi pare di non essere gradito. Penso che si siano decisi a darmi un riconoscimento perché non possono farne a meno...”.  Zeffirelli fa anche il nome della sua grande amica Oriana Fallaci alla quale non è mai stato assegnato il Fiorino come “un premio alla memoria”.  

 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • PETTIROSSO

    26 Giugno 2012 - 17:05

    Zeffirelli merita rispetto e non è per niente un buffone come altri, caro Renzi, che si mischia tanto per dargli un contentino... ha pienamente ragione per la grande Oriana, dimenticata e accantonata per ignoranza o paura di difendere una che si è battuta per la libertà della nostra cultura "unica nel mondo" che andrebbe meglio difesa e proposta da tutti, senza timore di offendere chicchessia! Grande Zeffirelli!!!

    Report

    Rispondi

  • rosablulibero

    24 Giugno 2012 - 13:01

    Zeffirelli ha colpito nel segno! E' uno scandalo che non si sia dato alcun riconoscimento a Oriana Fallaci. Forse per non indispettire la comunità mussulmana? Povera Italia preda dei ricatti della sinistra sinistra!

    Report

    Rispondi

  • Logmain

    24 Giugno 2012 - 13:01

    Questo è un dato di fatto indiscutibile. Indimenticabile la sua rabbia contro il film "The Passion" che lo portò a esortare la gente a non andarlo a vedere esaltando invece il suo "Gesù di Nazareth". Quindi non sempre pacato e pragmatico.

    Report

    Rispondi

  • lella64

    24 Giugno 2012 - 12:12

    Finalmente una persona che riesce a prendere posizione nei confronti di una casta di buffoni ignoranti che non meritano considerazione.Partendo da Renzi per finire a quel buffone di Benigni.Grandeeeeeee

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog