Cerca

La Battilana

"Le gemelle De Vivo seminude
Prendevano 6mila euro a serata"

Il racconto di Ambra sulle due sorelle e sulla Minetti durante le serate ad Arcore

"Le gemelle De Vivo seminude 
Prendevano 6mila euro a serata"

 

Seminude, con vestitini che lasciavano scoperte solo le parti intime, Eleonora e Concetta De Vivo, sorelle gemelle, hanno partecipato il 22 agosto del 2010 ad una serata ad Arcore.

A raccontarlo in aula è Ambra Battilana, sentita oggi come testimone al processo sul caso Ruby a carico di Silvio Berlusconi. L’ex miss Piemonte ha ricordato di nuovo, come già fatto nel processo Fede-Minetti-Mora, dello spogliarello di Nicole Minetti ("rimase nuda solo con le scarpe argentate con i diamantini") e dei toccamenti tra le ospiti e Berlusconi. 

I vestitini -  Inoltre la giovane ha spiegato che le gemelle De Vivo, anche loro stamane in tribunale per essere sentite, “erano semi nude, con un abito corto, senza tessuto nelle parti del seno e dei genitali”. La ragazza oltre ad aver parlato dei tantissimi vestiti che l'ex premier aveva per i travestimenti (“anche da regina”), ha riferito in aula ciò che quella sera Fede le disse sulle gemelle De Vivo: "Mi spiegò che quelle due sono venute da Napoli con l’aereo proprio perché questa sera si prendono tre mila euro a testa".

A porte chiuse - La Battilana viene sentita a deve essere sentita a porte chiuse in merito alla denuncia da lei presentata per violenza sessuale a carico di un imprenditore settantenne nel processo che vede imputato Silvio Berlusconi per concussione e prostituzione minorile. Lo ha stabilito il Tribunale accogliendo la richiesta del pm Antonio Sangermano, motivata dalla circostanza che, all’epoca dei fatti, Battilana era minorenne.

 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • guidoboc

    26 Giugno 2012 - 21:09

    Sbagliero', mi sembra che abbia un po' di segatura nel cervello.

    Report

    Rispondi

  • UNGHIANERA

    26 Giugno 2012 - 18:06

    Conoscere se stessi è importante conoscere gli altri è impossibile. La diatriba è etica,Berlusconi io non lo giudico su una base etica,ma politica.Le donne da sempre hanno accerchiato i luoghi di potere.Prima nella veste di cortigiane,dopo di prostitute ed ora di escort,persino la chiesa vanta al suo interno grandi passionari per le donne e non!Io credo che chi come te dia un giudizio a chiunque,premier,papa,o un essere normale basando il suo giudizio o facendo prevalere la costruzione del suo giudizio su una base etico/morale sia pervaso da problemi interiori! La stessa proposta di moralizzare fatta in maniera maniacale è un sintomo di squilibrio interiore,le cui cause vanno ricercate nell'infanzia o nei rapporti con la famiglia e sociali in genere!E poi,i vezzi più sono trasgressivi più appartengono a uomini di un certo valore...

    Report

    Rispondi

  • bellanto

    26 Giugno 2012 - 15:03

    ma vi rendete conto che con il vostro odio amore per la barzelletta (amara) di tutta ITALIA ( per i leghisti se n'è rimasto qualcuno)avete duopolizzato il blog??????Queste sono due sgalettate e lo sappiamo ma un uomo se le deve pur trom....basta che non faccia il presidente del consiglio ...o no??????

    Report

    Rispondi

  • Andrea.s

    26 Giugno 2012 - 11:11

    a questa gente non bisognerebbe dar nemmeno voce all'esterno del tribunale. E se la prostituzione è reato lui andrebbe condannato! Provate a dire ad una ragazza di oggi di andare a lavorare per 1.000€ al mese quando invece ste zoccole prendevano a sera 6.000€....A me la cosa fa incaxxare...se per voi è normale...un problema cè

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog