Cerca

Taormina

L'avvocato fa causa agli Stati Uniti
Vuole la taglia da 25 milioni di dollari su Bin Laden

Il legale: una mia cliente ha fornito agli Usa tutti il nascondiglio del capo di al Qaeda in Pakistan

L'avvocato fa causa agli Stati Uniti
Vuole la taglia da 25 milioni di dollari su Bin Laden

 

L'avvocato Carlo Taormina contro il Dipartimento degli Stati Uniti e il nostro ministero dll'Interno. L'ultima causa dell'avvocato lo vede impegnato in una battaglia che riguarda niente meno la cattura di Bin Laden. La sua cliente Mary Pace, giornalista e compagna di Guido Giannettini del Sid, sostiene di aver fornito all'America e al Viminale, nell'agosto del 2003, l'esatto posto in cui si trovava Bin Laden in Pakistan e per questo chiede i 26 milioni di dollari di taglia promessi dagli States. Otto anni dopo, il 2 maggio 2011,  il temutissimo capo di al Qaeda è stato scovato e ucciso proprio nella zona indicata dalla cliente di Taormina. Lo rivela il Fatto Quotidano che ha intervistato l'ex difensore di Anna Maria Franzoni il quale precisa che a rivelare alla sua cliente il nascondiglio di Bin Laden fu proprio Giannettini in punto di morte. Quando il giornalista Fabrizio d'Esposito ricorda all'avvocato che lui reclama anche lo chalet di Cogne, Taormina risponde dicendo "non ho visto un euro dalla Franzoni. Lui chiede 700mila euro..."La metà sono spese", precisa l'avvocato. 

 

 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • frankzappa

    16 Agosto 2012 - 08:08

    Franco Cappelletti da Ivrea vince il titolo di più bugiardo d'Italia.

    Report

    Rispondi

  • vittoriomazzucato

    15 Agosto 2012 - 08:08

    Sono Luca. Primo, bisogna chiedere a Giulietto Chiesa se Bin Laden è veramente morto e solo successivamente far causa agli USA e aspettare. GRAZIE.

    Report

    Rispondi

  • scar81

    14 Agosto 2012 - 15:03

    Bin Laden era nascosto nella villetta di Cogne!

    Report

    Rispondi

  • agostino.vaccara

    14 Agosto 2012 - 12:12

    Mi sembra alquanto strano che le forze speciali Usa siano state " in osservazione" davanti alla casa in cui, come sostiene l'avv. Taormina, era rifugiato bin laden dal 2003 al 2011!!! Mi sembra un appostamento piuttosto lungo. Forse Taormina si dovrebbe inventare qualcosa di più credibile!!!!

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog