Cerca

Carlo Maria Martini

Socci-pensiero spacca
i fedeli: "Offende",
"No, ha coraggio"

L'analisi dell'opinionista di Libero sulla figura dell'ex cardinale di Milano scatena il dibattito fra i lettori

Socci-pensiero spacca
i fedeli: "Offende",
"No, ha coraggio"

 

Dalla condivisione  più piena, al «dispiacere» per i toni «poco cristiani», agli insulti veri e propri. L’articolo di Antonio Socci, pubblicato domenica da Libero, sulla figura e il pensiero del cardinale Carlo Maria Martini sta tenendo banco nella Rete, creando un dibattito molto acceso, a volte persino violento, con una chiara divisione tra i «pro» e i «contro»  nel variegato mondo  cattolico che si esprime vivacemente via web. 

Nella pagina di Socci su Facebook si accumulano commenti su commenti. Ne scegliamo alcuni, C’è chi sottoscrive in pieno le posizioni critiche espresse da Socci e qualcuno che anzi si spinge anche un po’ più in là: «Condivido e sottoscrivo in pieno quanto riportato nel Tuo chiarissimo articolo sulla trista figura del cardinale Martini! Che il Signore abbia davvero pietà della sua anima». Qualche riga più sotto ci si imbatte in un lapidario: «Credo che Socci sia stato troppo moderato».  

Qualcuno, invece non condivide affatto: «Scrivo qui per dirle che il suo articolo è pieno di insulti verso il cardinale Martini, e lei se voleva poteva criticare ma non insultare, c'è una bella differenza! la saluta una sua non fan». Il limite viene però superato in questo messaggio, che trascriviamo solo per testimoniarne la brutalità: « ..e che ti aspettavi da un orrido “esaltato”" che persino delle disgrazie sue, anzi della figlia, ne ha fatto un business di “parole”"? Preghiamo perché la sua vita sia lunga e ricca di tutte le sofferenze che auspica per gli altri, così sarà tutto suo il regno dei cieli!!! ;)».

Anche nell’attento e molto seguito blog «Raffaella»  si sono raccolti molti messaggi a commento dell’articolo. «Socci dice il vero quando afferma che Martini non ha mai e poi mai rifiutato l'applauso del mondo. Come non sottoscrivere le parole di Socci!» . «Sì, questa volta Socci dice il vero!». C’è chi, pur non condividendo solitamente quanto scrive l’autore, in questo caso fa un’eccezione: «Per vari motivi preferisco non pronunciarmi riguardo ciò che scrive (e pensa) Socci, Quantomeno con p. Martini si dimostra coerente». 

Un sacerdote esulta: «Finalmente una voce fuori da questa stomachevole omologazione!! grande Socci come sempre. Martini a me non ha mai detto nulla né come uomo né come cultura né come sacerdote spero che nella Chiesa venga fuori una nuova generazione di sacerdoti fedeli a Cristo alla Chiesa e al Papa di eretici ce ne sono fin troppi». 

Nel blog  «Passi nel deserto» una lunga riflessione di tutt’altro tenore da parte di  un altro  sacerdote, secondo il quale, anche se a volte si è trovato d’accordo con quanto ha dichiarato Socci,  ha confuso la libertà e la coerenza, con una buona dose di mancanza di rispetto... o, se vogliamo, di saccenteria». Per contro, nel sito «Stranocristiano» viene ricordato il fatto che «le posizioni di Martini su certi temi fossero lontane da quelle della Cei e del Magistero pontificio, purtroppo, non è una novità, e ce lo ricordiamo bene. (...) Antonio Socci oggi su Libero mette il dito sulla piaga, ricordando tutto questo e molto altro. Sarà pure urticante, ma è tutto vero».

di Caterina Maniaci

 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • Soccinonsorci

    07 Settembre 2012 - 09:09

    Che tristezza i suoi commenti all'Infedele: "anche i funerali dele star della musica muovono folle commosse..." c'è da chiedersi: e i funerali di Woityla allora? solo un evento mediatico anche quelli? sconsoloante davvero!

    Report

    Rispondi

  • Soccinonsorci

    07 Settembre 2012 - 08:08

    Uno che dice quello che il Papa non può dire per ragioni di "correttezza politica"? Benedetto XVI sul cardinal Martini: "E' stato un pastore generoso" Che sciagura sarebbe ritrovarselo magari Beato sto Martini!

    Report

    Rispondi

  • dicocomelapenso

    05 Settembre 2012 - 11:11

    non pretendo di essere uno studioso del Vangelo e del Cristianesimo, ma solo un umile uomo che cerca di credere. Certamente tra un pensiero aperto a tutta l'umanità, dove in fondo ci sono i giusti e i malvagi, indipendentemente dalla religione, e uno invece che ritiene che solo pochi siano coloro che meritino il Paradiso, in quanto, oltre a essere giusti sono anche cattolici osservanti e credono, ad esempio, nell'infallibilità dei papi, io personalmente non ho alcun dubbio. Se Dio esiste, non può essere di parte, tutti gli esseri umani sono uguali dinnanzi a Lui. Se uno nasce mussulmano non è colpa sua, l'importante è che si comporti da giusto.

    Report

    Rispondi

  • ciprino

    04 Settembre 2012 - 21:09

    come nel caso di Socci, Gesù Cristo, non sarà mai un "saccente" ma soltanto un un umile servitore della "Verità". Se non altro perchè le frasi riportate non sono direttamente attribuibili all'autore dell'articolo. Saluti

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog