Cerca

La protesta

Gli operai occupano per qualche ora una nave Tirrenia

 

Circa 450 operai dell’Alcoa, al rientro dalla manifestazione di lunedì 10 settembre a Roma davanti al ministero dello Sviluppo economico, hanno occupato stamane martedì 11, la nave Tirrenia "Sharden" all’attracco nel porto dell’Isola Bianca a Olbia.  "La rabbia dei lavoratori è più forte della rassegnazione", spiega Rino Barca della Fim Cisl, mentre i suoi compagni sbattono i caschi da lavoro sulla ringhiera di protezione del traghetto. "Siamo stanchi e delusi, ma decisi a usare tutti i giorni che ci restano prima della programmata fermata della fabbrica di Portovesme per accelerare la risoluzione del problema. Vogliamo evitare che l’impianto si fermi". 

Dopo poco hanno lasciato il traghetto e sono saliti su sei pullman che li riporteranno a Portovesme, dove intendono proseguire la protesta. Nel lasciare il porto dell’Isola Bianca alcuni operai hanno fatto esplodere qualche petardo.

 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog