Cerca

L'Anm sui processi lumaca:

risarcimenti per 81 milioni

L'Anm sui processi lumaca:
Risarcimenti per 81 milioni di euro a causa dei processi lumaca. La giustizia italiana, ormai famosa per la sua lentezza, segna un altro record: oltre agli 81 milioni di risarcimenti assegnati l'anno scorso si sono dovuti celebrare altri 40mila procedimenti in sostanza per denunciare il ritardo di altri processi. I dati comunicati dall'Associazione nazionale magistrati rigurdano anche altri aspetti della giustizia italiana: negli ultimi vent'anni il numero dei procedimenti civili è triplicato, mentre quelli penali sono raddoppiati. Tra le ragioni di questo incremento il gran numero di avvocati presenti in Italia, 200mila contro i 48mila della Francia. In proposito si cita uno studio della Banca d'Italia che ha individuato un rapporto statistico tra il numero di legali e quello della cause, nel senso che più alto è il primo, maggiore diventa il secondo



Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • IuniusBrutus

    06 Maggio 2009 - 14:02

    Vero che il numero abnorme di avvocati faccia aumentare il numero delle cause. Ma il vero male sta altrove e si ha paura di parlarne. Si chiama discrezionalità dei magistrati. Fino a quando ogni giudice potrà fare e dire quello che vuole senza conseguenze, sarà del tutto legittimo provarci (con o senza versamenti in Svizzera) ad ottenere una altrimenti assurda ed impensabile decisione favorevole. Rimedi: 1) la cassazione non possa più modificare una interpretazione data (oggi cambia idea un giorno si e uno no), nè entrare comunque nel merito; 2) tale interpretazione sia vincolante per tutti giudici di merito, con gravi conseguenze per l'inosservanza, 3) tutti i procedimenti penali contro pubblici funzionari siano attribuiti alla competenza di giurie popolari (all'americana, NON le nostre corti di assise). Quando sia chiaro che le speranze di farla franca da furbi gaudenti sono zero, il numero di cause diminuirà drasticamente da solo e, cosa ben più importante, diminuirà il numero di illeciti civili e penali, oggi di fatto autorizzati dalla disastrosa situazione della giustizia.

    Report

    Rispondi

  • iltebano

    05 Maggio 2009 - 16:04

    cadono le inefficienze del sistema e mai sui veri responsabili. Giustissima la legge pinto che risarcisce delle lungaggini processuali, ma sarebbe altrettanto giusto se i costi fossero detratti dagli emolumenti di tutto l'apparato giudiziario. Non si può continuare con la politica del chisenefrega,tanto pantalone paga!

    Report

    Rispondi

blog