Cerca

Ddl sicurezza, vince Fini

Salta norma sui presidi spia

Ddl sicurezza, vince Fini

«Per iscriversi alla scuola dell'obbligo non sarà necessario presentare il permesso di soggiorno. Pertanto i presidi non potranno sapere se la famiglia dello studente è clandestina e non potranno fare la spia...». Il ministro della Difesa Ignazio La Russa spiega così al termine di una riunione fiume di maggioranza come cambierà il ddl Sicurezza ora all'esame dell'Aula della Camera. D'accordo anche Maroni: la maggioranza ha chiarito ogni dubbio, dice. E c'è totale accordo.

Norma anti racket- Modifica all'italiana per le norme anti racket: il ministro dell'Interno, Roberto Maroni, ha confermato la reintroduzione nel ddl sicurezza della norma che esclude da appalti pubblici gli imprenditori, se non denunciano le estorsioni nei loro confronti. Nello stesso tempo però è stata approvata anche una modifica rispetto al testo approvato in Senato: per l'imprenditore che non avrà denunciato le estosrioni "per stato di necessità" è prevista la possibilità di evitare sanzioni.

Fiducia, si decide in Cdm - All’interno della maggioranza il dibattito si sposta così sull’eventualità di richiedere un voto di fiducia o meno. È programmato per domani il Consiglio dei ministri per sondare l’ipotesi di muoversi in questa direzione e, comunque, l’ultima parola spetterà al presidente Silvio Berlusconi. I ministri dell'Interno, Roberto Maroni, della Difesa, Ignazio La Russa, e della Giustizia, Angelino Alfano, hanno lavorato, insieme ai capigruppo di Lega e Pdl, sulle modifiche al testo. Ma per la decisione finale, quella se mettere o meno la fiducia, si è deciso di attendere il pronunciamento del Cavaliere. Nel caso in cui il premier decidesse per il via libera al voto di fiducia, secondo quanto si è appreso, non è detto che si farà un unico maxi emendamento, ma si potrebbe suddividere il ddl in più parti con votazioni separate.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • mamba26

    05 Maggio 2009 - 18:06

    Ma chi credono di prendere per i fondelli questi politici? Mi sto rendendo sempre più conto di aver votato per un governo di sistematici calabraghisti, che stanno, giorno dopo giorno, violando il mandato che la maggioranza degli Italiani (me compreso) ha dato loro: TRADITORI! Non avrete più il mio voto, non lo meritate!

    Report

    Rispondi

  • francescolibero

    05 Maggio 2009 - 17:05

    Ancora una volta il falso perbenismo di Fini cambina disastri all'interno della maggioranza. Tanto il presidente della camera i figli li manda alle scuole private, dove i figli degli irregolari non hanno le possibilità di andarci. Ma che gioco sta facendo?? La finisca di fare il finto super partes!! Non riesco a capire perchè mai noi italiani dobbiamo essere in regola con tutto per poter fare qualsiasi cosa nel nostro paese. Gli altri, oltre a non pagare tasse e ad essere qui da clandestini possono fare quello che vogliono. Onorevole Fini mandi sua figlia all'asilo pubblico come tutti i comuni mortali. Faccia anche lei 7 ore di coda in piedi per poi magari non trovare posto perchè i figli degli irregolari le passano davanti!!! Si svegli!!!! Servo!!

    Report

    Rispondi

blog