Cerca

Nuova vita

La bella delle Bestie di Satana si laurea con 110 e lode

Elisabetta Ballarin deve scontare altri nove anni per l'omicidio di Mariangela Pezzotta

Tesi su "Educare all'arte" per Elisabetta Ballarin che ha discusso il suo lavoro accompagnata dalla direttrice del carcere. Ora vuole fare altri due anni di specialità e trovare un lavoro
La bella delle Bestie di Satana si laurea con 110 e lode

Elisabetta Ballarin, la bella delle Bestie di Satana, quel volto d'angelo che si è macchiato dell'omicidio di Mariangela Pezzotta insieme al fidanzato Andrea Volpe e a Nicola Sapone, si è laureata con 110 e lode all'Accademia di Santa Giulia, a Brescia, con una tesi su "Educare all'arte".

Elegante con vestito di pizzo, calze a rete color crema e capelli dorati sciolti sulle spalle, Elisabetta Ballarin, come riporta oggi il Corriere della Sera, ha discusso il suo lavoro davanti ai professori Agostino Ghilardi, Lorenza Roverato e Paolo Sacchini, accompagnata da amici e parenti e ovviamente da Francesca Paola Lucrezi, direttrice del carcere di Verziano dove sta scontando una pena di 22 anni per concorso in omicidio.

"Sono molto soddisfatta", ha commentato la neolaureata Elisabetta, "è stata dura: il primo anno non ho potuto seguire le lezioni, poi ho ottenuto il permesso per frequentare: didattica museale, grafica e comunicazione. È stato impegnativo, ma ne valeva la pena". Ora la ragazza che deve scontare ancora nove anni di carcere non vuole fermarsi. "Ora voglio fare altri due anni di specialità per il titolo di studio finale". Poi il lavoro. Ma quello è ancora lontano.  

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • sebin6

    22 Settembre 2012 - 08:08

    qual'è il paese dove la vita umana vale di più. Quello dove se ammazzi ti appendono a una gru, oppure quello dove se ammazzi e ti penti (mafia o altro non ha importanza) dopo pochi anni sei fuori?

    Report

    Rispondi

  • beatles14

    22 Settembre 2012 - 01:01

    una troia assassina che non merita di vivere perchè ha tolto la vita al prossimo.

    Report

    Rispondi

  • ciannosecco

    21 Settembre 2012 - 22:10

    Per la cultura di TheUndertaker è l'ennesima umiliazione.La Ballarin non sbaglia una virgola.

    Report

    Rispondi

  • marari

    21 Settembre 2012 - 15:03

    Questo il vero titolo della tesi che la criminale in questione doveva avere. Risparmiateci poi i dettagli su particolari, quale eleganza, 110 e lode ecc, perché in questo modo cercate di trovare attenuanti ad una persona che ha una mente diabolica, da fare invidia al signore a cui si è ispirata:"il diavolo". Lasciatela nell'oblio, in quel suo mondo buoi che nessuna laurea potrà mai rischiarare e soprattutto NON DIMENTICHIAMO MAI LE VITTIME. Perché non scrivere un bell'articolo su queste, di ciò che è stato loro negato da parte di "questi illuminati mostri?"

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog