Cerca

Ecco i furbetti dell'edilizia

Beccati 5.246 evasori totali

Ecco i furbetti dell'edilizia
 Sono oltre cinquemila le imprese edili d'Italia che negli ultimi tre anni hanno effettuato lavori di ristrutturazione senza dichiarare un euro di reddito. La Guardia di Finanza ha scovato - secondo quanto apprende l'Ansa - la bellezza di 5.246 evasori totali nell'ambito del progetto "Pandora", operazione avviata nel 2006 per far luce sul comparto delle ristrutturazioni per le quali sono stati richiesti sgravi fiscali e sviluppata dal Nucleo speciale entrate delle Fiamme Gialle in stretta sinergia operativa con i reparti territoriali. Sono pari a circa 3 miliardi di euro i redditi non dichiarati, scoperti dalla Guardia di Finanza nel corso delle indagini, che hanno toccato (dal 2006) le imprese del ramo edile che abbiano eseguito lavori di ristrutturazione. I controlli sono stati possibili partendo da verifiche sugli sgravi fiscali chiesti dai contribuenti (36% sull'Irpef) per lavori di ristrutturazione. In pratica le ditte coinvolte emettevano fatture per consentire ai proprietari di casa di avere gli sgravi previsti dalla legge ma poi in sede di dichiarazione occultavano i redditi. Nell'ambito di questi controlli risultano anche circa 500 milioni di euro di Iva non versata all'erario. Sono circa dieci mila le posizioni irregolari scoperte nei controlli effettuati tra le ditte.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog