Cerca

Crolla un palazzo a Napoli

intrappolata famiglia filippina

Crolla un palazzo a Napoli

Napoli - E’ da poco crollato un Palazzo di cinque piani in via Portacarrese a Montecalvario, nel Quartieri Spagnoli della capitale partenopea. La polizia, accorsa immediatamente sul luogo del crollo, sta facendo sgombrare l'area circostante l’edificio. Secondo le prime indiscrezioni, pare che il palazzo fosse disabitato e che vi fossero alcuni lavori di ristrutturazione in corso. I pompieri, circa una ventina, giunti sul posto con 5 escavatrici, stanno comunque verificando che non vi siano presenze umane sepolte sotto le macerie: non è escluso che alcuni degli operai impegnati nel lavoro di ristrutturazione dell'immobile fossero sul posto al momento del crollo. Le macerie ostruiscono l’ingresso di un appartamento a piano terra dell’edificio di fronte a quello precipitato, dove al momento gli inquilini, una famiglia di Filippini, sono rimasti intrappolati dentro casa. I soccorsi, polizia, ambulanze e pompieri, hanno trovato qualche difficoltà a giungere sul posto, poiché  i Quartieri spagnoli sono composti da un insieme di strade strettissime con disposizione ortogonale, di dimensioni molto ridotte.

 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • defele

    15 Luglio 2008 - 09:09

    è davvero strano che nessuno abbia mai pensato a fare edilizia di sostituzione di queste aree destinate agli alloggi delle truppe spagnole nel 1500 ma che erano edificate già prima! E' pur vero che la Signora Jervolino dinanzia alle immanenti, enormi quantità di pattume appoggiate nella "sua" città se ne è uscità con trasognato: *quante storie per un pò di immondizia* e, quindi, finiremo per attribuire la responsabilità delle case che crollano nei Quarieri Spagnoli al Vicerè che, appunto, fece alloggiare lì, vicino a Palazzo reale le sue truppe... per l'immondizia anche egli provò a ridurla ponendo divieti di scarico in pubblica via,lui, Vicerè di Carlo V, castigliano, fece per Napoli quello che resiste ancora oggi nonostante gli italiani e napoletani al potere. IMNHO

    Report

    Rispondi

blog