Cerca

Allarme a Livorno

Meningite in crociera
Quattro casi, due gravissimi

Colpiti 4 membri dell'equipaggio, sottoposti a profilassi antibiotica i 2800 passeggeri della nave ormeggiata al porto di Livorno

Meningite in crociera
Quattro casi, due gravissimi

Allarme meningite su una nave da crociera MSC. "Oggi (domenica 7 ottobre, ndr) a bordo della nave MSC Orchestra è stato accertato che un membro dell’equipaggio è affetto da meningite batterica. E’ stato pertanto sbarcato e ricoverato in una struttura ospedaliera dove è già sottoposto alle opportune cure mediche. Altri 3 membri dell’equipaggio che presentavano sintomi sospetti sono stati egualmente sbarcati e affidati alle strutture sanitarie di terra per opportuni accertamenti e terapie". Lo afferma la Msc Crociere con una nota da Livorno.

Profilassi L'Usl di Livorno rende noto che le condizioni di due uomini sono "gravissime". A titolo puramente precauzionale - prosegue la Msc - in concerto con le autorità sanitarie marittime è stata predisposta una cura di profilassi antibiotica per tutti i passeggeri imbarcati nei giorni precedenti. La nave è in partenza secondo il programma stabilito per proseguire la sua crociera". L’Usl di Livorno conferma che "2800 profilassi anti-meningite sono state somministrate a bordo della nave MSC Orchestra ormeggiata al porto di Livorno. L’intervento, quantitativamente senza precedenti in un periodo di tempo così limitato, è stato deciso a seguito del ricovero di quattro membri dell’equipaggio che sono risultati affetti da meningite. I quattro uomini risultano ricoverati 2 nei reparti di Rianimazione e 2 a Malattie Infettive dell’ospedale di Livorno diretti rispettivamente dai dottori Paolo Roncucci e Spartaco Sani. 

Bollettino medico  Le condizioni si salute del cittadino indonesiano sono molto gravi.  Per l'altro uomo, sempre ricoverato nel reparto di rianimazione un italiano, di Sorrento, le condizioni restano sempre molto gravi ma i sanitari non disperano di salvarlo. Le stesse fonti precisano inoltre che per gli altri due uomini, ricoverati invece nel reparto di malattie infettive, un brasiliano e un filippino, permane uno stato di gravità, ma non sarebbero in pericolo di vita.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog