Cerca

Il processo

Delitto dell'Olgiata, confermata la condanna a sedici anni per il filippino

L'uomo ha confessato l’uccisione della contessa Alberica Filo della Torre

Reyes prima della lettura della sentenza ha chiesto perdono alla famiglia della vittima.  L’ex domestico filippino era stato condannato in primo grado a 16 anni di reclusione 
Delitto dell'Olgiata, confermata la condanna a sedici anni per il filippino

E’ stata confermata in Appello la sentenza di condanna a 16 anni di reclusione per il filippino Winston Manuel Reyes, reo confesso dell’uccisione della contessa Alberica Filo  della Torre, avvenuto all’Olgiata il 10 luglio del 1991.

"Mi rivolgo a tutti: avvocati, giudici e alla famiglia Mattei. Chiedo perdono per quello che ho fatto". Queste le parole di Manuel Winston Reyes, all’inizio dell’udienza del processo davanti alla Corte d’Assise d’Appello che lo dovrà giudicare per l’omicidio della Contessa Alberica Filo della Torre, avvenuta nella villa dell’Olgiata il 10 luglio del 1991. L’ex domestico filippino, condannato in primo grado a 16 anni di reclusione, ha chiesto la parola per chiedere perdono prima che parlasse il Procuratore generale. In Aula è presente anche il vedovo della Contessa, l’imprenditore Pietro Mattei, che alle parole di Winston Reyes non ha avuto nessuna reazione.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • mab

    09 Ottobre 2012 - 20:08

    Un'altro deprecabile misfatto della ?giustizia? italiana. E nessuno di quei ..........di politicanti ha mai fatto qualche cosa per rendere una giustizia giusta.

    Report

    Rispondi

blog