Cerca

Nebbia o animale?

Sparisce il cane di un passeggero
Volo da Roma dirottato a Malpensa

Sull'aereo il direttore di Libero Belpietro e Franco Bechis che racconta su Twitter in diretta la disavventura

La giustificazione ufficiale dell'Alitalia, invece, è stata che lo scalo era impraticabile per scarsa visibilità. Già nella scorsa estate era successa una cosa simile: un cane era scappato dalla gabbietta che stava per essere messa nella stiva
Inseguimento di un cane all'aeroporto di New York

Inseguimento di un cane all'aeroporto di New York

E' colpa della nebbia o di un cane in pista? E' giallo sul dirottamento dell'aereo su cui erano saliti questa mattina il direttore di Libero, Maurizio Belpietro, e il vice direttore Franco Bechis che da Roma erano in viaggio verso Milano. Il volo è stato dirottato da Linate a Malpensa ufficialmente per scarsa visibilità. Bechis lo scrive su Twitter e in men che non si dica ecco la verità. Un suo follower gli comunica che "a Linate non ci fanno decollare perché è sparito un cane ad un passeggero"... 

Una cosa del genere era già successo a Linate la scorsa estate.Una signora in partenza da Milano per una vacanza ad Alghero si era affacciata dall'oblò durante la fase di decollo e aveva un cagnetto che correva sulla pista. Decollo del volo rinviato causa inseguimento del cane che doveva fare il viaggio verso la vacanza insieme ai suoi padroni ma in stiva, nella sua gabbietta. In cabina è vietato portare animali a quattro zampe. Ma durante le operazioni di carico, forse per un urto con gli altri bagagli, la gabbietta si è aperta e il cane ha pensato subito che quella fosse un'occasione da non perdere, in stiva non si viaggia poi così bene.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog