Cerca

Il commento

Bimbo "rapito" dalla polizia, Mario Giordano: l'innocente trattato da criminale

Giudici, Questura, genitori: tutti hanno una parte di ragione, ma nessuno di loro ha agito davvero per tutelare la parte più debole, Leonardo

Bimbo "rapito" dalla polizia, Mario Giordano: l'innocente trattato da criminale

 

di Mario Giordano

La mamma pensava di fare il bene del bimbo, la zia pensava di fare il bene del bimbo, il papà pensava di fare il bene del bimbo, il nonno pensava di fare il bene del bimbo, il giudice pensava di fare il bene del bimbo e le polizia pensava di applicare la decisione del giudice  che pensava di fare il bene del bimbo. In questa storia assurda tutti, probabilmente, pensavano di fare il bene del bimbo. E tutti, invece, gli hanno fatto un male enorme. Un male irrimediabile. Gli hanno stuprato la vita, gli hanno violentato l’anima, ancor prima che il corpo, segnandolo di ferite che a differenza degli ematomi non guariranno più. Il video l’abbiamo visto tutti, e sarà difficile da dimenticare, come certe scene strazianti dei bambini caricati sui treni per Auschwitz. Certo: nel destino del bimbo di Padova (10 anni) non c’è la camera a gas, la polizia di Padova non è paragonabile alle Ss. Ma quelle urla di carne strappata alla propria carne, di cucciolo portato via dall’abbraccio materno, rievocano le memorie peggiori. Soltanto che nella memoria peggiore il Male è assoluto e si vede a occhio nudo. Qui, invece, dentro i confini di questa assurda storia della provincia padovana dove sta il Male? E dove sta il Bene? E’ così difficile da definire. Ed è quello che ci disorienta, ed è quello che ci spaventa ancor di più.

 

 

Leggi il commento integrale di Mario Giordano 
su Libero in edicola oggi, venerdì 12 ottobre

 

 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • frank-rm

    13 Ottobre 2012 - 08:08

    Quante idiozie anche dai giornalisti che raccontano questo fatto sull'onda emotiva del peggior pietismo italiano. Abbiate almeno invece pietà per la vittima(che è altra cosa) e informatevi sugli anni di traversie dei genitori, che sono i responsabili della contesa.

    Report

    Rispondi

  • mania

    12 Ottobre 2012 - 17:05

    agendo in quel modo vergognoso, ha perso definitivamente ogni diritto,quanto pesa il fatto che sia avvocato ? crede forse di poter obbligare in questo modo suo figlio ad amarlo ?

    Report

    Rispondi

  • nevenko

    12 Ottobre 2012 - 17:05

    prima di arrivare a pesanti etichettature sarebbe meglio informarsi a fondo sulla situazione di questa famiglia e su come i parenti hanno osteggiato con forza il prelievo del bimbo in questione.

    Report

    Rispondi

  • tamil777

    12 Ottobre 2012 - 14:02

    Eg. Dr. Giordano, ogni giorni migliaia di bambini muoiono nel completo disinteresse di tutti( quasi)e in questo paese di piagnoni, mammoni e sentimentali del c a z z o, si riesce a perdere il tempo dietro a una storia di cui non sappiamo nulla se non quel video della cui originalità incomincio ad avere dubbi.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog