Cerca

Il caso di Padova

Bambino "rapito" dalla polizia,
denunciati nonno e zia materna
Questa è la giustizia italiana

Segnalati per oltraggio a pubblico ufficiale per essersi opposti al prelevamento fozato

Bambino "rapito" dalla polizia,
denunciati nonno e zia materna
Questa è la giustizia italiana

Sono stati segnalati dalla Questura di Padova alla magistratura la zia materna e il nonno del bambino "rapito" ieri dalla polizia davanti a scuola per oltraggio e resistenza a pubblico ufficiale e per inosservanza di un provvedimento dell'autorità giudiziaria. Leonardo, 10 anni, è stato prelevato ieri dagli agenti in esecuzione di una sentenza della magistratura. Secondo fonti investigative, a disposizione dei magistrati c'è anche un secondo video che dovrebbe aiutare a chiarire la vicenda. 

Controdenuncia - Oggi l’avvocato della madre di Leonardo ha annunciato che intende denunciare il consulente tecnico legale della Procura, Rubens De Lorenzo, che ha stilato la perizia in cui indica che il piccolo soffrirebbe di Pas (Sindrome di alienazione parentale). Oltre a questo, poi, l’avvocato, Andrea Coffari, presidente del Movimento per l’infanzia, ha comunicato di aver "già presentato ricorso presso la Corte di Cassazione e al Tribunale dei Minori di Venezia" contro il provvedimento dei giudici. Dal legale anche un appello a nome della madre: "Se siamo un paese civile liberiamo il bambino. Ridiamogli la sua casa, la sua scuola, poi discuteremo a bocce ferme".

Scuse - Intanto il governo si è scusato con la famiglia di Leonardo. "La scena del trascinamento del minore richiede che vengano espresse anche le scuse del Governo", ha detto il sottosegretario all’Interno Carlo De Stefano, riferendo alla Camera sul caso del bambino e dell’esecuzione nei suoi confronti del provvedimento di allontanamento dalla famiglia materna disposto dal giudice dei minori.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • cavallotrotto

    13 Ottobre 2012 - 17:05

    @zabifara , io il viso sorridente del padre l'ho visto la prima volta su la7 , uno stronzo che tira per i piedi un bambino di 10 anni . l'unico malato nel cervello è proprio lui . poi , quando lo hanno rifatto vedere , solo un pezzo , era stanco , già ci si stanca a tenere per i piedi una creatura spaventata , sa una cosa , la prossima volta sul canale francese 24 , e lì riesce a vedere bene , un poco come le puttane sovietiche in chiesa , solo la francia ha pubblicato per intero tutto , altro che santerelline . vero putin non è un santo , ma tra lui e napolitano non c'è differenza,

    Report

    Rispondi

  • fini von jablanaz und gutenegg

    13 Ottobre 2012 - 12:12

    concordo con ZABIFARA:avete sentito le ragioni del padre? in Italia chi grida più forte ha ragione.

    Report

    Rispondi

  • frank-rm

    13 Ottobre 2012 - 08:08

    La Mussolina dovrebbe essere fatta santa subito e prendere il posto di San Gennaro come Santa PaDrona, che gli piacerebbe assaje.

    Report

    Rispondi

  • frank-rm

    13 Ottobre 2012 - 00:12

    E' ricomparsa la Mussolini, fruttando questa vicenda. Ha necessità di visibilità e cerca il consenso popolare. La Mussolini già negli anni 90, faceva parte della commissione famiglia che studiava la riforma del diritto di famiglia. Nessuna legge in merito ne è uscita a tutela di figli aventi genitori in "guerra". Vuole forse rimediare al fallimento del suo operato da parlamentare?

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog