Cerca

Abruzzo, Bertolaso garantisce

"Ricostruiremo la prima casa"

Abruzzo, Bertolaso garantisce

Il governo pagherà il 100% delle spese per la ricostruzione della propria abitazione a patto che si tratti della prima casa, nche oltre il 'limite' dei 150mila euro previsti dal decreto. La comunicazione fa seguito ai dati snocciolati dal Commissario straordinario della Protezione civile Guido Bertolaso sulla tragedia che ha colpito l'Abruzzo. "Ho sempre ribadito e ripeto anche oggi - afferma Bertolaso - che a mio parere non dovessero essere indicati limiti di spesa nel decreto per quanto riguarda la ricostruzione pesante". E, aggiunge, "sono sempre stato convinto, così come lo è il presidente del Consiglio, della necessità di garantire la ricostruzione del 100% della prima casa". Dunque il governo presenterà un emendamento "per chiarire questo aspetto: verrà garantito - conclude - il 100% della ricostruzione della prima casa".
Gli esperti intanto hanno effettuato 30mila verifiche ed è risultato agibile un edificio su due;  inagibile è invece uno stabile su quattro, anche se il 23% di quelli inagibili può tornare agibile con piccoli interventi di messa in sicurezza. La Protezione civile al momento si sta occupando di 64mila persone, metà delle quali vive nelle tende.
Il centro spetta al sindaco - Al sindaco dell'Aquila sarà affidato il compito di occuparsi della ricostruzione del centro storico della città, d'intesa con il presidente della Regione. Lo prevede un emendamento al decreto legge sul terremoto, che sarà esaminato oggi dal Governo. Ad annunciarlo è stato lo stesso Bertolaso, durante l'audizione alla Commissione Ambiente del Senato. "In un primo decreto - ha sottolineato - abbiamo conferito ai sindaci dei 49 comuni colpiti dal terremoto tutti i poteri necessari per gli interventi d'urgenza: demolizioni, assistenza agli sfollati e pulizia delle strade sono compito dei sindaci che lavorano in sintonia con la Protezione civile. E con un'ordinanza i sindaci sono stati definiti soggetti attuatori".


Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog