Cerca

Cleopatra arriva o no?

A Roma splende il sole: l'allarme s'è sgonfiato

A Roma splende il sole: l'allarme s'è sgonfiato

 

A Roma dovrebbe piovere ma c'è il sole, nonostante l'arrivo del temuto ciclone Cleopatra. Parafrasando una canzone dei Baustelle, si sgonfia l'allarme maltempo sulla Capitale. Soltanto sabato il capo della Protezione civile Franco Gabrielli aveva parlato di tre giorni da coprifuoco, invitando tutti a stare a casa e a non spostarsi se non se strettamente necessario. Il sindaco Gianni Alemanno aveva sfidato i funesti presagi dicendo che le scuole sarebbero rimaste aperte. Oggi, però, di pioggia nemmeno l'ombra: cielo sereno, poche nuvole: "Confermo che, rispetto alle previsioni, la perturbazione dovrebbe concludersi nell’arco delle prossime 18 ore. Domani dovremmo già esserne fuori", ha corretto il tiro Gabrielli, che si aspetta precipitazioni per il tardo pomeriggio. "Da domani a mezzogiorno la perturbazione passerà e ci si aspetta tempo stabile fino a sabato senza fenomeni rilevanti. Rispetto ai modelli che concentravano su Roma fenomeni intensi, le precipitazioni sulla capitale non dovrebbero essere così intense come si prevedeva". Lo stesso capo della Protezione civile spiega gli allarmismi di sabato: "E' un prezzo che bisogna pagare per evitare problemi, feriti e vittime per troppa leggerezza, come accaduto più volte nel 2011". "All’ora di pranzo faremo il punto della situazione ma già da ieri avevamo detto che il momento critico era spostato al tardo pomeriggio", ha ribadito il sindaco Alemanno, già scottato dalla cattiva gestione della nevicata del gennaio scorso. 





 

Allerta a Sud - Il maltempo, che domenica ha colpito duramente la Liguria con alcuni smottamenti tra Savona e Genova, con 50-60 ml di acqua caduta, ora si sposterà sul Centro Sud lungo la dorsale tirrenica, toccando in particolare Campania e Sicilia occidentale. Forti piogge sono attese, ha spiegato ancora Gabrielli, "in alto e basso Lazio, parte della Sardegna, Sicilia e Campania". Questi ultimi sono i due fronti dove la perturbazione dovrebbe essere più forte. Nella giornata di oggi "si sono verificate forti piogge al nord: Liguria, alto Piemonte, Lombardia e Friuli". Pochi i danni al momento, "solo qualche smottamento e piccole frane", ha concluso il capo della Protezione Civile. Cleopatra dunque raggiungerà la massima potenza nella serata di oggi e il Nord Est, il Centro Sud e la Sicilia saranno investite da forti piogge. Prima fra tutte il Friuli con piogge e temporali specie nel pomeriggio e per tutta la notte, con un totale di oltre 150mm in 24 ore e con la neve che dai 1700m scenderà a 1300m. Nubifragi anche sulla Toscana con attenzione alle province di Massa Carrara, Pisa, Lucca con apporti superiori ai 50mm e dal pomeriggio sul Lazio e Roma con punte di oltre 50mm in 12 ore. 

 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • lucatnt73

    16 Ottobre 2012 - 00:12

    Il maltempo è arrivato, stava incasinato sul raccordo, ma però è giunto in città in serata. Però di sporcizia mi sa che non ne ha tolta molta... Bella la putt...ta sulle scie chimiche, a quando l'avvelenamento degli acquedotti con la nicotina per fare un piacere alla Philip Morris?

    Report

    Rispondi

  • rexrixray

    15 Ottobre 2012 - 16:04

    Non ricordate che nel 2002 è stato firmato un accordo Italia Usa sulla geoingegneria climatica? Se alzate gli occhi al cielo ci sono dei aereoplani che volano a mezza quota che spargono scie chimiche capaci di intensificare o deviare le perturbazioni tramite sali di alluminio o bario a seconda dello scopo. Probabilmente i servizi meteo e la protezione civile non erano "informati" del cambio di strategia o del fallimento dell'inseminazione delle nuvole...a tutto c'è un perchè. Intanto noi respiriamo, beviamo, e la maggior parte, sono ciechi tra noi guidati da altri ciechi.

    Report

    Rispondi

  • MEGERO

    15 Ottobre 2012 - 14:02

    Sono le 14,35 e qui in zona Montesacro c'è un bel sole, la temperatura è quella giusta e qualche nuvola come ne ho viste milioni ma niente di tutte le assurdità che dovevano avvenire sentite da sabato fino a questa mattina su tutti i meteo e i tg nazionali : bombe d'acqua, alluvioni, inondazioni, allagamenti, evacuazioni di massa. Niente. E intanto ieri e oggi c'è stata la mobilitazione generale, fino ad ora per il nulla.

    Report

    Rispondi

  • alvit

    15 Ottobre 2012 - 13:01

    Una bella lavata per portar via tutto il lercio che c'è, ci sarebbe stato bene. Magari un'ondata anomala fosse entrata nel palazzo e avesse affogato tutti i sorci che vi soggiornano a nostre spese. Ora se Cleopatra potesse ritornare dopo aver colpito tutta la terronia, potrebbe lavar via sti romani de roma, nullafacenti, impuniti e coatti, stanchi di mantenerli.La Scozia ha chiesto la separazione, noi dovremmo fare lo stesso.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog