Cerca

Nuova mazzata

Multe, da gennaio saranno più care
Aumento del 5,9%

L'appello dell'associazione Amici della polizia stradale: il rincaro avviene in aumtomatico ma in un momento di crisi è inaccettabile

Multe, da gennaio saranno più care
Aumento del 5,9%

Come se non  bastasse l'aumento dell'Iva e delle tasse, dal prossimo mese di gennaio aumenteranno le multe. L'Associazione amici della polizia stradale ha lanciato un appello perché venga bloccato quest'aumento che sarà del 5,9%. L'associazione ricorda che dal 1993, le multe hanno "subito nove aumenti biennali e l'incremento medio annuo è stato almeno del 51% e salirà al 59%". L'aumento delle sanzioni avviene in automatico, in base a un meccanismo previsto dal Codice della strada. "Il 1° di dicembre il ministro di grazia e Giustizia di concerto con gli altri ministeri fissa i nuovi limiti delle sanzioni amministrative pecuniarie pari all'intera variazione, accertata dall'Istat, dell'indice dei prezzi al consumo per le famiglie di operai e impiegati (media nazionale) verificatasi nei due anni precedenti", spiega l'Associazione Amici della polizia.

Controllori e controllati L'associazione sottolinea come in un momento in cui "gli stipendi sono bloccati in ogni programmato aumento, una misura come quella dell'incremento biennale delle sanzioni pecuniarie appare estremamente sgradevole per gli automobilisti e potrà forse essere ritenuta utile dalle varie amministrazioni che confidano di incassare dalla violazioni della strada una parte delle somme tagliate dalle varie misure di contenimento dei costi" dice l'Asasp sottolineando che in questo modo "aumenterebbe ancora la distanza fra controllori e controllati". 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • ghibli10

    22 Ottobre 2012 - 17:05

    le multe sono dei paletti per chi non vuole rispettare il codice della strada peccato che i primi a non rispettare il codice della strada siano le amministrazioni pubbliche. infatti vi sono regole ben precise per il posizionamento di limiti e di indicazioni o, come nel caso dei T-red, di tempi di funzionamento. a Brescia hanno posizionato ai semafori le macchinette mettendo ,contro la norma che impone tra il giallo ed il rosso un tempo minimo di 5 secondi, un tempo inferiore ai 4 secondi per cui le multe fioccano a go-go sopratutto per quelli non del posto una vera gabella per quelli di passaggio

    Report

    Rispondi

  • sempre-CDX

    22 Ottobre 2012 - 15:03

    le multe aumentano con l'Istat mentre gli stipendi e le pensioni NO per via della crisi. Ma quanto deve guadagnare una persona per mantenere le tasche di questi signori ? Non sarebbe ora di pensionarli e mandarli nei giardinetti a contare le foglie degli alberi ?

    Report

    Rispondi

  • testin della cazzetta

    22 Ottobre 2012 - 14:02

    ...tanto vale chiamarla associazione amici dell' infamità...

    Report

    Rispondi

  • frank-rm

    22 Ottobre 2012 - 14:02

    Le multe non sono tasse ma sanzioni per chi commette infrazioni. Inaccettabile sostenere che non debbano aumentare perchè la vita è cara. Vi sta dando fuori il cervello, con dovreste fare pace.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog