Cerca

Gli effetti della crisi

La stangata del governo Monti
Le famiglie spendono oltre 2000 euro in più

Tra aumenti dei prezzi e delle bollette, l'inflazione e la nuova manovra diventa sempre più difficile far quadrare i conti
La stangata del governo Monti
Le famiglie spendono oltre 2000 euro in più

 

Con la crescita dei prezzi e delle tariffe, ma anche a causa degli effetti delle manovre economiche varate quest’anno, "la stangata per le famiglie sarà pari a +2.333 euro a famiglia. Quasi la metà di quanto una famiglia media spende per la spesa alimentare in un anno, in base ai dati Istat". Ad affermarlo in una nota congiunta sono Adusbef e Federconsumatori precisando che “si confermano, purtroppo, le drammatiche previsioni effettuate dall’Osservatorio Nazionale Federconsumatori (Onf) sull'aumento di prezzi e tariffe nel 2012”. Per Federconsumatori, "un aumento simile, al netto della tassazione, voce non calcolata per l’indice Istat, equivale ad un tasso di inflazione reale, nel 2012, tra il 5,5 ed il 6%". Si tratta di "livello insostenibile per le famiglie, il cui potere di acquisto   dal 2008 ad oggi è crollato del -13,2% e che, alla luce dell’impatto negativo della legge di stabilità è destinato a diminuire ulteriormente nei prossimi anni", come dichiarano Rosario Trefiletti, presidente di Federconsumatori, ed Elio Lannutti, presidente Adusbef.  

La ripresa Secondo i calcoli dell’Osservatorio, “al netto dei benefici derivanti dalla riduzione Irpef, i provvedimenti contenuti nella legge di stabilità determineranno aggravi di 201,06 euro annui nel 2013 e 219,06 euro annui nel 2014”. Per evitare un peggioramento della condizione di vita delle   famiglie “è fondamentale una modifica radicale della legge di   stabilità: evitando categoricamente l’aumento dell’Iva e disponendo misure in grado di portare più risorse alle famiglie meno abbienti, attraverso una detassazione delle tredicesime e delle pensioni minime.  Bisogna agire, inoltre, avviando un serio piano di rilancio dell’economia, partendo dalla ripresa degli investimenti per innovazione e sviluppo tecnologico, necessari per la vera uscita dalla crisi”, concludono le associazioni dei consumatori.

 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • angelo.Mandara

    22 Ottobre 2012 - 17:05

    Come si fa a non pensare a tutti quei "esodati" con uno scoperto di quattro - sette anni, senza lavoro nè pensione (...dove di colpo l' Italia diventerebbe pure uno dei Paesi con età pensionabile più alta?)...e contemporaneamente pensare alla spesa pubblica e nella fattispecie apparato pubblico - politico dicui neppure si è cominciato a rastrellare il terreno su come "dimezzare" gli attuali rappresentanti del Popolo (..che, spettacolo disdicevole,neppure parlano e rispondono ai cronisti fuori dai Palazzi) e che per numero e stipendi non si giustificano...viste le continue direttive provenienti da Bruxelles che già gli anticipano il lavoro. Il concetto di equità è ben lontano...egr. Prof. Se posso, ancora un suggerimento...riduca ancora il numero di quei volatili F35, che non saranno quelli a darci lustro. Saluti. Angelo Mandara

    Report

    Rispondi

  • JZS

    22 Ottobre 2012 - 16:04

    MONTI ed i suoi amici di merende ci stanno rassicurando e continuano a dirci che -- LORO --vedono già la "LUCE" (e NON fanno altro che massacrarci di Tasse di Tutti i tipi- Tra un po' anche alla pompa della Benzina ci chiederranno quale è il Nostro -Reddito famigliare- per pagare in modo adeguato per svenare anche noi, poveri cristi che a mala pena dobbiamo già aiutare i nostri figli praticamente NON auto-sufficienti finanziariamente). Questi la "LUCE" la vedono ma SOLO perchè sono PERENNEMENTE sotto gli effetti di "ALLUCINOGENI." Gli EX-amici del PDL, traditori!!!, nel frattempo, stanno pensando a come vincere alle prossime Elezioni: ILLUSI!!!!!

    Report

    Rispondi

  • enio rossi

    22 Ottobre 2012 - 16:04

    Ma come si fa a fidarsi di uno STATO che continua ad ad affamare le famiglie ed a distruggere le imprese piccole ma non riesce a far pagare NULLA alla Chiesa alle Banche ed ai Magistrati.(ci dicono che è colpa della Costituzione, ma non possiamo modificarla? Mi sa che ci prendono ancora in giro..) Forse ha ragione Grillo

    Report

    Rispondi

  • blues188

    22 Ottobre 2012 - 14:02

    Va bene la crisi,ma potreste mettere foto di qualità migliore!

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog