Cerca

Lancette indietro

Stanotte torna l'ora solare
Cambia anche l'umore

Si dormirà un'ora in più ma perdiamo un'ora di luce piombando nel clima invernale. Si rischiano stanchezza, nervosismo e malinconia

Stanotte torna l'ora solare
Cambia anche l'umore

 

Nella notte tra sabato 27 ottobre e domenica 28 ottobre torna l’ora solare: dobbiamo cioè riportare indietro di un’ora le lancette dell’orologio. Dormiremo dunque un’ora di più, ma perdiamo un'ora di luce, piombando di fatto nel clima invernale. Il cambiamento sembra di poco conto, ma la minore esposizione alla luce diurna ha una serie di effetti sul nostro umore d’ora solare può indurre infatti  stanchezza, nervosismo e malinconia. Per questo è bene concedersi un fine settimana tranquillo, all’insegna del relax, regolando subito la nostra giornata su nuovi ritmi.

Menu da preferire Il passaggio dall’ora legale a quella solare provoca un cambiamento del ciclo del sonno con il rischio di insonnia accompagnata da ansia, nervosismo, malumore, mal di testa e tensione muscolare. Per far fronte ai disagi si può ricorrere ad alimenti capaci di favorire il sonno. Ad indicare il menù migliore è la Coldiretti che consiglia di consumare pane, pasta e riso, ma anche lattuga, radicchio, aglio e formaggi freschi, uova bollite, latte caldo e frutta dolce. Al contrario, alimenti conditi con curry, pepe, paprika e sale in abbondanza ed anche salatini, alimenti in scatola e minestre con dado da cucina rendono più difficile addormentarsi. L’alimentazione - riferisce la Coldiretti - è in stretto rapporto con il sonno: da evitare sono cioccolato, cacao, the e caffè per la presenza della caffeina, oltre ai superalcolici che inducono un sonno di qualità cattiva con risveglio al mattino. A cena è fondamentale evitare cibi con sodio in eccesso mentre sono da preferire alimenti che contengono un aminoacido, il triptofano, che favorisce la sintesi della serotonina, il neuromediatore del benessere e il neurotrasmettitore cerebrale che stimola il rilassamento. La serotonina aumenta con il consumo di alimenti con zuccheri semplici come la frutta dolce di stagione. Tra le verdure - ricorda ancora la Coldiretti - al primo posto è la lattuga, seguita da radicchio rosso e aglio, per le spiccate proprietà sedative, ma anche zucca, rape e cavoli. Un bicchiere di latte caldo, giusto prima di andare a letto, che oltre a diminuire l’acidità gastrica che può interrompere il sonno, fa entrare in circolo durante la digestione elementi che favoriscono una buona dormita per via di sostanze, presenti anche in formaggi freschi e yogurt, che sono in grado di attenuare insonnia e nervosismo. Infine - conclude la Coldiretti - un buon dolcetto ricco di carboidrati semplici ha un’azione antistress, così come infusi e tisane dolcificati con miele che creano un’atmosfera di relax e di piacere che distende la mente

 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • bisonte

    28 Ottobre 2012 - 11:11

    non dormi più...

    Report

    Rispondi

  • lallalalla

    27 Ottobre 2012 - 22:10

    non mento: da Silvio non mi aspettavo gambizzate e così ero tranquilla; con Monti dormo meno ore ogni notte. con le sentenze giudiziarie ''stravaganti'', tenutoi conto che dopo 40anni di lavoro sono esodata, alle volte non dormo sino alle quattro.

    Report

    Rispondi

  • babbone

    27 Ottobre 2012 - 15:03

    pensate a monti.

    Report

    Rispondi

blog