Cerca

La ragazza morta a Bracciano

Giallo del lago, peggiora la posizione del ragazzo: avrebbe pulito auto e vestiti

Il fidanzato di Federica avrebbe chiesto alla madre di fare subito un bucato per poi portare la macchina all'autolavaggio

Le indiscrezioni sulle indagini riportate da Quarto Grado. Il Ris avrebbe trovato nella vettura di Marco Di Mura un tipo di sabbia compatibile con quella della spiaggia dove è stato rinvenuta la ragazza senza vita
Giallo del lago, peggiora la posizione del ragazzo: avrebbe pulito auto e vestiti

Un sms inviato nel cuore della notte, un frettoloso bucato e un'altrettanto rapida corsa all'autolavaggio. Secondo le indiscrezioni della trasmissione Quarto Grado, è quanto ha fatto tra la notte del 31 ottobre e il primo novembre Marco Di Muro, il ragazzo di Federica Mangiapelo, la ragazza di 16 anni trovata morta sulle rive del lago di Bracciano.

Le rivelazioni - Pima di tutto il messaggino, scritto alle tre del mattino e mai ricevuto dalla fidanzatina: "Sono tornato a prenderti - avrebbe scritto Di Muro - ma tu non c'eri. Perchè te ne sei andata?". Il giorno dopo, stando a quanto racconta la trasmissione condotta da Salvo Sottile, il ragazzo avrebbe chiesto alla madre di lavargli gli abiti, che erano bagnati al suo rientro a casa. Dopodiché avrebbe portato la propria macchina all'autolavaggio, malgrado fosse un giorno di pioggia.

Le indagini - Marco Di Mura è indagato per "morte in conseguenza di altro reato". L'iscrizione nel registro degli indagati è stato definito dagli inquirenti un atto dovuto per poter procedere negli accertamenti sulla sua posizione. L'ipotesi valutata, al momento, è che il ragazzo abbia abbandonato la fidanzata in difficoltà senza cercare di aiutarla. Stando alle anticipazioni di Quarto Grado, i Ris avrebbero indivifuato nella sua auto un tipo di sabbia compatibile con quella della spiaggia dove è stata trovata morta la  Mangiapelo, in località Lungolago di Vigna di Valle.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • emilioq

    12 Novembre 2012 - 06:06

    Anche questo tristissimo episodio, purtroppo, non vedrà una soluzione come le soap della tragedia di Yara, di Chiara Poggi, Francesca, Meredith e tantissime altre, in mano a inquirenti incapaci, pasticcioni che potrebbero andare a scopare il mare!!!!!!!

    Report

    Rispondi

  • arwen

    11 Novembre 2012 - 11:11

    E dagli, il patologo ha detto: morte per cause naturali. Non c'è stato omicidio, nonostante tutte le fregnacce che la televisione ci propina ogni sera.

    Report

    Rispondi

  • BellpietroVergognati

    10 Novembre 2012 - 19:07

    Sembrava un angelo, quello che l'ha uccisa deve soffrire per l'eternità

    Report

    Rispondi

  • arwen

    10 Novembre 2012 - 14:02

    Non c'è stata morte violenta non si conosce la causa che ha portato al blocco cardiorespiratorio (cause innumerevoli) non c'è prova che il ragazzo sia stato presente sul luogo della morte quella sera ci sono testimoni a discarico. Ma qualcuno mi sa dire perchè questo caso continua ad andare avanti? Le prove: vestiti da lavare? macchina pulita? un sms? Azzo prove schiaccianti! Dite, "cerchiamo il colpevole.." ma colpevole di cosa? Tutto questo caso sarebbe ridicolo se non fosse collegato alla tragedia della morte di una ragazzina.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog