Cerca

Manifestazione a Roma

Tutti liberi i violenti degli scontri
I poliziotti sono sotto inchiesta

Il gip scarcera gli otto ragazzi arrestati mercoledì scorso, intanto gli agenti finiscono nel mirino dei pm 
Tutti liberi i violenti degli scontri
I poliziotti sono sotto inchiesta

Sono già liberi gli otto ragazzi arrestati per gli scontri con le forze dell'ordine avvenuti sul Lungotevere a Roma, ma a distanza di poche ore un agente della Polizia di Stato è stato iscritto nel registro degli indagati. La decisione della scarcerazione è stata presa dal gip di Roma, Wilma Passamonti. Secondo quanto riferito da uno dei difensori degli otto ragazzi, l’avvocato Francesco Romeo, per due dei fermati non è stato convalidato l’arresto con l’immediata scarcerazione, mentre per gli altri sei è avvenuta la convalida con scarcerazione e unico obbligo quello della firma giornaliera. Per tutti le accuse contestate erano di resistenza aggravata a pubblico ufficiale e lesioni. Il gip ha voluto esaminare i filmati e le foto realizzate nel corso degli scontri prima di prendere la decisione. 

Indagato un poliziotto del Viminale - I video e le foto lo ritraggono mentre manganella sul volto un ragazzo caduto in terra. La Procura lo ha identificato e ora è iscritto nel registro degli indagati. Si tratta di un poliziotto autore di alcuni eccessi durante il corteo del 14 novembre a Roma. L'agente apparterrebbe al commissariato Viminale. Intanto prosegue l'attività della pm Luca Tescaroli per identificare altri responsabili di eccessi sia tra le forze dell'ordine che tra i manifestanti. Sono stati acquisiti video e foto che sono già all'attenzione e visionati dalla Digos di Roma. Intanto proseguono le indagini della procura anche per chiarire l’episodio, sempre segnalato con filmato video, di lacrimogeni che sembrano essere stati lanciati dal ministero della Giustizia, di via Arenula. L’analisi dei filmati degli scontri prosegue anche per individuare possibili manifestanti autori di reati. 

 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • giotab

    20 Novembre 2012 - 11:11

    Ma questo magistrato dove vive ? Perchè non va con i poliziotti a difendere i diritti dei cittadini anzichè emettere sentenze vergognose . VERGOGNATI !!!!!!! e cambia lavoro .

    Report

    Rispondi

  • emi46

    18 Novembre 2012 - 11:11

    da anni siamo schiavi di pochi merdosi di sinistra che grazie a politici quaquaraqua decido le sorti italiane. la cancelleri che prima a ragione difendeva i poiziotti ha dimostrato tutta la sua nullità di fronte alla contestazione di quattro citrulli. se così stanno le cose io consiglierei ai poliziotti la prossima volta non fate niente anzi fingete di essere bsopraffatti e fate mettere le città a ferro fuoco da questi pochi imbecilli. a libero invece dico. lanciamo una raccolta a roma sotto i palazzi che contano a dimostrare tutto lo sdegno dell'italia che conta, l'italia onesta, usciamo dall'immobilismo che ci attanaglia facciamo vedere che c'è amche un'altra italia

    Report

    Rispondi

  • agi2010

    18 Novembre 2012 - 10:10

    tutti idioti, e' probabile, nel tuo caso invece siamo alla certezza!!!Perche' non vieni a manifestare sotto casa mia senza casco ed a viso scoperto.Portati pure tutti gli arnesi del mestiere che vuoi!!!

    Report

    Rispondi

  • agi2010

    18 Novembre 2012 - 10:10

    Ennesima dimostrazione di.....della magistratura.Per l'ennesima volta mi vergogno e mi dolgo di essere nato e vivere in questo paese di merda!!!

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog