Cerca

Abusi edilizi a Posillipo

Indagato Fabio Cannavaro

Abusi edilizi a Posillipo
Neanche il tempo di fare le visite mediche per preparare il rientro in Italia e alla Juve, che il Belpaese regala subito il primo guaio a Fabio Cannavaro. Il cantiere della sua villa a Posillipo è stato sequestrato a causa di alcune irregolarità, e l'ex giocatore del Real Madrid è finito sotto accusa per abusi edilizi e in atti d'ufficio. Sul registro degli indagati sono finiti, a vario titolo, anche due tecnici (un ingegnere e un geometra) del cantiere, una funzionaria della Soprintendenza e una del Comune di Napoli. Il provvedimento è scattato su disposizione del gip Alessandro Buccino Grimaldi su richiesta del pm della sezione Ecologia Giuseppe Noviello. I sigilli al cantiere sono stati apposti per una serie di irregolarità, tra le quali una piscina di 25 metri, per un muro che circonda la villa nascondendola, per alcune recinzioni abusive e per l'uso di materiali non compatibili. A questo punto l'ipotesi più probabile è l'abbattimento degli elementi edilizi fuori norma. Non è la prima volta che il pm Noviello prova a stoppare i lavori di casa Cannavaro: in passato c'erano già state altre azioni da parte della magistratura, alla quale però finora non era mai stato riconosciuto il diritto d'intervenire.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog