Cerca

Gaffe diplomatica

L'Ue del Nobel dimentica l'Italia
Nel video del Consiglio europeo
spariscono De Gasperi e Spinelli

Nel filmato apparso sul sito non vengono menzionati i padri fondatori italiani. Si arrabbia l'ambasciatore e il presidente del Consiglio fa un nuovo video

L'Ue del Nobel dimentica l'Italia
Nel video del Consiglio europeo
spariscono De Gasperi e Spinelli

 

Sei minuti per raccontare la storia dell'Europa e presentare i suoi protagonisti. Peccato che l'Italia non venga presa in considerazione, né si faccia riferimento ai suoi statisti che sono stati tra i fondatori del sogno europeo, come Alcide De Gasperi e Altiero Spinelli nel video che è stato messo on line sul sito del Consiglio Ue in occasione dell’assegnazione del premio Nobel per la Pace all’Unione europea, che sarà consegnato lunedì prossimo a Oslo. Il filmato dà ampio risalto alla figura di Wiston Churchill ed evidenzia i protagonisti dell'Europa unita fino all'asse franco-tedesca tra il presidente Mitterand e il cancelliere Kohl. C'è pure il premier danese Andersen Rasmussen che annuncia l'allargamento ad Est dell'Ue, ma degli italiani niente. Neanche per sbaglio.

Una gaffe, quella del presidente del presidente permanente del Consiglio europeo Herman Van Rompuy che aveva commissionato il filmato, è stata notata dagli internauti e ha mandato su tutte le furie l'ambasciatore presso la Ue Ferdinando Nelli Feroci. "Siamo intervenuti con chi di dovere, anche ai più alti livelli", ha detto il diplomatico. L'errore è quindi stato riconosciuto e sono state fornite scuse formali. Con l'assicurazione che sarà pronta una nuova versione corretta del video, dove verrà dato il giusto riconoscimento al ruolo svolto dall'Italia al processo di integrazione europea.

 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • rexrixray

    09 Dicembre 2012 - 17:05

    Appunto! Lei non ha capito me! Bisogna senza "se" e senza "ma" uscire dall'Europa e dall'Euro. L'Europa di oggi è un parastato gestito da gruppi di potere privati che distribuiscono banconote rincarate a debito. Dobbiamo avere gli attributi una volta sola nella storia e dare noi il "La" a tutto. Se usciamo noi, lasciamo che i Tedeskaiser e i Galletti spennati si gestiscano la loro porcheria chiamata Europa ed Euro. Noi stiamocene al di fuori. Tanto vantaggi ne abbiamo avuti men che zero, e svantaggi ne abbiamo avuti a iosa, compreso quello di essere comandati a bacchetta a casa nostra.

    Report

    Rispondi

  • 22101938

    09 Dicembre 2012 - 17:05

    questo è il giusto trattamento che si riserva ad un Paese che è guidato da un redivivo Quisling della teutonica Merkel.

    Report

    Rispondi

  • rexrixray

    09 Dicembre 2012 - 17:05

    Appunto! Lei non ha capito me! Bisogna senza "se" e senza "ma" uscire dall'Europa e dall'Euro. L'Europa di oggi è un parastato gestito da gruppi di potere privati che distribuiscono banconote rincarate a debito. Dobbiamo avere gli attributi una volta sola nella storia e dare noi il "La" a tutto. Se usciamo noi, lasciamo che i Tedeskaiser e i Galletti spennati si gestiscano la loro porcheria chiamata Europa ed Euro. Noi stiamocene al di fuori. Tanto vantaggi ne abbiamo avuti men che zero, e svantaggi ne abbiamo avuti a iosa, compreso quello di essere comandati a bacchetta a casa nostra.

    Report

    Rispondi

  • brontolo1

    09 Dicembre 2012 - 12:12

    "quello"è solo lo"utile id.iota"della ue!altro che persona di grade reputazione!berlusconi poteva permettersi di chiamare"cu.lona"la ku.lona,"lui"al massimo puo baciarglielo il cu.lone!

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog