Cerca

I precedenti

Fughe di gas, abusi edilizi, crolli: 20 anni di disastri italiani

La tragedia di Palermo, con 4 morti, è solo l'ultimo di un lungo elenco di lutti che con la fatalità spesso c'entrano poco o nulla

Fughe di gas, abusi edilizi, crolli: 20 anni di disastri italiani

Il crollo di due palazzine avvenuto lunedì sera a Palermo, in cui sono morte quattro persone, non è la prima tragedia avvenuta in una città italiana. Nell'ultimo decennio, in diverse località, si contano numerosi episodi analoghi, dovuti a cause che vanno da fughe di gas a cedimenti strutturali. Il più grave risale all'11 novembre 1999, quando a Foggia cadde un palazzo di sei piani per il cedimento delle fondamenta: in quel caso si contarono 67 vittime. 

Ecco i precedenti   più significativi degli ultimi 12 anni.

-26 FEBBRAIO 1991: a Pozzuoli un'esplosione fa crollare un edificio durante lavori di ristrutturazione. Il bilancio è di 8 morti.

-16 DICEMBRE 1992: a causa di un'esplosione causata dal gas un palazzo viene distrutto nel quartiere di Ponticelli, a Napoli. Nel crollo muoiono 15 persone.

-14 LUGLIO 1994: un’esplosione conseguente a una fuga di gas provoca il crollo della Casa di riposo di Motta Visconti, in provincia  di Milano. Il bilancio è di 28 morti, tra cui 27 anziani e una cuoca.

- 16 DICEMBRE 1998: Un palazzo crolla a Roma, in via di Vigna Jacobini, nel quartiere Portuense. Dalle macerie vengono estratti 27 corpi privi di vita. Solo una coppia sopravvisse al   crollo. Altri inquilini si salvarono perchè al momento della tragedia  non erano in casa.

-11 MARZO 1999: nel centro di Palermo, nel quartiere Calatafimi, un edificio di sei piani crolla durante un sopralluogo dei vigili del fuoco chiamati per un cornicione pericolante. Tre le persone rimaste schiacciate sotto le macerie: una coppia di anziani e un vigile del fuoco che era accorso per salvarli.

-11 NOVEMBRE 1999: a Foggia crolla un edificio di sei piani in via Giotto, per cedimento strutturale. Dopo quattro giorni di incessante lavoro Vigili del Fuoco, Forze dell’ordine e volontari, il bilancio è pesantissimo: dalle macerie vengono estratte 67 vittime e una ventina di feriti.

-10 GENNAIO 2000: tragedia a Bondeno di Gonzaga (Mantova), dove un'esplosione distrugge una palazzina. Quattro i morti. 

 -2 APRILE 2000: a Bovezzo (Brescia) probabilmente una fuga di gas provoca il crollo di una palazzina. Cinque i morti.

-4 NOVEMBRE 2000: a Goro (Ferrara) un’esplosione provocata da una bombola di gas fa crollare una palazzina. Il bilancio è di 4 morti.

-7 GENNAIO 2001: a Verona, una palazzina di due piani crolla per una fuga di gas. Muore una donna di 74 anni.

-19 MARZO 2003: a Livorno, nel quartiere popolare di Fiorentina, crolla un edificio di quattro piani a causa di un’esplosione dopo una fuga di gas. Il bilancio è di tre morti.

- 20 APRILE 2004: a Torino crolla un palazzo di tre piani per un’esplosione dovuta a una fuga di gpl. Muoiono tre persone.

- 10 SET 2006: A Milano esplode un edificio, forse a causa di una fuga di gas. Il bilancio è di 4 morti, tre adulti e un bambino, e  di 21 feriti.

- 19 AGOSTO 2007: A Conca dei Marini, sul mare di Amalfi, in provincia di Salerno, cede la terrazza in legno di una   villa: il bilancio è di un morto e otto feriti.

-  31 LUGLIO 2010: Crolla una palazzina ad Afragola, in provincia di Napoli. I corpi di tre persone vengono estratti privi di vita, ma viene salvata una bambina di 10.

-  3 OTTOBRE 2011: a Barletta, in via Roma, crolla una palazzina di  tre piani su un maglificio. Cinque donne muoiono (quattro operaie di un laboratorio tessile sepolto dalle macerie e la figlia 14enne dei titolari dell’opificio).

- 7 GIUGNO 2012: a Conversano, nel Barese, in via Zingari, crolla una palazzina. I tre componenti di una famiglia italo-olandese, madre, padre e un bambino di 18 mesi, vegono schiacchiate dalle macerie nel sonno.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog