Cerca

Posacenere europeo

L'Europa spegne il fumo delle sigarette
Stop alle bionde "slim" e alla menta

L'Ue vieterà i pacchetti da dieci. Il commissario Borg: "Rendono attraente il fumo". Confezioni anonime o con immagini sugli effetti del fumo

Un provvedimento che potrebbe scattare dal 2015. Cambiano le regole per la vendita e per il consumo di sigarette
L'Europa spegne il fumo delle sigarette
Stop alle bionde "slim" e alla menta

"Sigarette mai spente sulla radio che parla", cantava Antonello Venditti. Ora l'Europa vuole spegnerle con un disegno di legge. I fumatori possono cominciare a fare le scorte. La Commissione dell'Unione Europea ha già pronto il testo di legge da far approvare al Parlamento e al Consiglio. Le misure anti-bionde sono tante. Saranno vietate le sigarette alla vaniglia o alal menta. Non saranno più commercializzate le sigarette sottili, le "slim". I pacchetti diventeranno "minacciosi" con immagini choc che raccontano i danni che può provocare il fumo. 

No slim - L'entrata in vigore delel norme anti fumo potrebbe avvenire nel 2015. Il commissario alla salute Tonio Borg, ha affermato che "le sigarette sottili, così come quelle al mentolo o altri gusti, rendono più attraente il fumo cioè proprio quello che Bruxelles vuole evitare". Stop anche alle sigaretta elettroniche che contengono nicotina. La precedente direttiva del 2001 lasciava già agli Stati membri la libertà di utilizzare immagini-choc per rafforzare le avvertenze sui pericoli del fumo, opzione adottata da Francia, Regno Unito, Irlanda e Belgio. Il giro di vite preoccupa l'industria del tabacco e i principali Paesi produttori, tra i quali Italia, Spagna e Polonia, di una filiera che in Europa impiega 1,5 milioni di persone. L'altra faccia della medaglia sono i 700mila morti all'anno in Europa a causa del tabagismo

No fumo per i ragazzi - Al centro di questa nuova proposta di legge ci sono i giovani. L'Ue vuole disincentivare l'acquisto delle sigarette da parte dei ragazzi. "Le cifre si commentano da sole: il tabacco uccide la metà delle persone che ne fanno uso e induce forte dipendenza. Dal momento che il 70% dei fumatori inizia prima dei 18 anni, l'obiettivo della proposta è rendere i prodotti del tabacco e il fumo di tabacco meno attraenti e scoraggiare in tal modo l'iniziazione al tabacco tra i giovani. I consumatori non devono essere ingannati: i prodotti del tabacco devono avere l'aspetto e il gusto di prodotti del tabacco e la presente proposta garantisce che aromi e confezioni accattivanti non siano utilizzati come strategia di marketing". 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • franziscus

    20 Dicembre 2012 - 13:01

    ogni giorno questa europa di merda ci rende la vita più difficile. Se uno vuole togliersi qualche piccolo sfizio che sia lasciato libero. Chi vuole fumare fumi pure e chi vuole bere beva pure. Se poi esagera saranno cavoli suoi! Del resto prima o poi bisogna morire, inutile intristirsi prima del tempo. ODIO L' EUROPA !

    Report

    Rispondi

  • rexrixray

    20 Dicembre 2012 - 12:12

    Sta Unione capitalcomunista sovietica europea ci ha rotto il ca..o! Mettiamo sulle automobili che il traffico cittadino di ogni auto è molto più cancerogeno di una sigarettina! Mettiamo la scritta sulle (infartuanti) bollette della luce che le radiazioni delle centrali esplose ci stanno irradiando ancora oggi...Insomma, quante cagate sparano! Se uno vuole fumare fuma! Se uno non vuole non fuma! Se voglio dimagrire mangio meno, se voglio ingrassare(soldi permettendo) mangio di più! Siamo stufi di sta gente. Un altro motivo per cui ODIO l'Europa!

    Report

    Rispondi

  • maurizio52

    19 Dicembre 2012 - 19:07

    ma la sinistra vuole liberalizzare le droghe leggere....

    Report

    Rispondi

  • Giumaz

    19 Dicembre 2012 - 19:07

    Nuove idiozie dal Bruxelles. Non ci sono più i pacchetti da 10, beh si venderanno solo quelli da 20. E se non c'è più il gusto mentolo, si andrà sul gusto tabacco classico. E si spendono miliardi di euro per mantenere questa massa di deficienti? Mahhhhhhhhhhhhh

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog