Cerca

Vox Populi

Marò, il popolo di Internet si mobilita: "Non tornino in India"

Su Facebook e Twitter appelli per far restare i due fucilieri in Italia e infrangere gli accordi presi con l'India

Marò, il popolo di Internet si mobilita: "Non tornino in India"

"L'Italia non rispetti gli impegni  presi". E’ questa la provocazione che prende piede sul web alla  notizia della 'licenza' natalizia concessa ai marò italiani. Dopo che l'Alta Corte del Kerala ha concesso ai militari di trascorrere due settimane di licenza in Italia per le festività natalizie, sul web sono in molti a esprimere soddisfazione per la notizia. Ma per tanti utenti dei social network due settimane non sono sufficienti. Su Facebook e Twitter crescono infatti gli inviti al nostro Governo a nonpermettere che, trascorse le due settimane, i marò ritornino in India  per sottoporsi al processo. "Ho capito la diplomazia, però l’India ci ha preso in giro per 10 mesi. Ora prendiamola in giro noi. I Marò stiano in Italia", scrive un utente di Twitter. Ma non è il solo: "Se fossimo un paese con gli attributi adesso i marò non li riconsegneremmo più alle autorità indiane, poche storie. Ma invece...". Ancora: "Col cavolo che i Marò li farei tornare in India a sto punto. Veniteveli a riprendere", oppure "I due Marò non li vogliamo a casa per Natale, i due Marò devono restare nella loro casa per tutta la vita". C'è anche chi ironizza sui soldi che l’Italia ha versato all’India a titolo di garanzia. "Pagata cauzione di 800mila euro per i due marò in India. Passeranno a casa le vacanze di Natale: le più care di sempre", scrive un utente della rete. Oppure: "l'Italia paga 800mila euro e l’India manda i Marò a casa per due settimane. Calcolare quanto costa la liberazione definitiva", suggerisce un altro. Infine c'è chi va oltre l’aspetto economico: "I nostri marò non dovranno tornare in India finita la licenza. Che indiani si tengano pure i soldi!!!".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • sirjoe

    21 Dicembre 2012 - 15:03

    io non voglio pagare il riscatto. ognuno è responsabile delle sue azioni militari e non.

    Report

    Rispondi

  • highlander5649

    21 Dicembre 2012 - 09:09

    al posto dei marò ma con una decina di tornado a scaricare un po' di *confetti* su questi fanatici della reincarnazione. e pensare che l'india è una delle mete preferite dai turisti. . preferirei andare in antartide.

    Report

    Rispondi

  • Il_Presidente

    21 Dicembre 2012 - 01:01

    sbattere in mare a calci un migliaio di pezzenti indiani, quei barboni fastidiosissimi che secondo alcuni portano tanta ricchezza e cultura in Italia... vendirose, accattoni, vendi cianfrusaglie ecc ecc

    Report

    Rispondi

  • mab

    20 Dicembre 2012 - 17:05

    Si dovrebbero tagliare le mani a chi dona fondi per questi esseri inqualificabili.

    Report

    Rispondi

blog