Cerca

Pistoia

Asilo Cip e Ciop, maestre condannate a sei e cinque anni

Le due furono arrestate per maltrattamenti nei confronti dei bambini
Asilo Cip e Ciop, maestre condannate a sei e cinque anni

Il gup Roberto Fucinia del tribunale di Genova ha emesso una sentenza di condanna a 6 anni e 4 mesi di reclusione per Anna Laura Scuderi e a 5 anni di reclusione per Elena Pesce, le due maestre accusate di maltrattamenti in concorso continuati ai danni dei bambini dell’asilo Cip e Cop di Pistoia.

Il pm Silvio Franz aveva chiesto 8 anni per la Scuderi e 6 per la Pesce. Le due maestre furono arrestate nel dicembre del 2009. L’inchiesta fu trasferita a Genova perchè uno dei dei bambini dell’asilo è figlio di un magistrato toscano e quindi non poteva occuparsene la procura di Pistoia. Gli avvocati difensori, Stefano Bigliatti della maestra Pesce e Alessandro Mencarelli della Scuderi hanno annunciato che ricorreranno in appello perchè "il giudice - spiegano i legali - non ha tenuto conto delle circostanze attenuanti generiche". Il gup Fucina ha poi riconosciuto le provvisionali per alcune parti civili, che vanno da 5 a 50mila euro, in proporzione ai danni subiti dai bambini.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • ludvig53

    21 Dicembre 2012 - 19:07

    ogni tanto la giustizia è vera giustizia(ammesso che gli anni di carcere li scontino veramente!) e speriamo che pannella non abbia nulla da obiettare oppure continui la dieta.

    Report

    Rispondi

  • roby347

    21 Dicembre 2012 - 18:06

    è una sentenza esemplare ? Liberatele e datele in mano ai genitori dei bambini : questa sarebbe giustizia !!!

    Report

    Rispondi

  • katerin

    21 Dicembre 2012 - 15:03

    l'ergastolo dovevano darle a quelle due streghe ,altro che 6 anni alla fine ci scommetto che faranno si e no 1 anno di galera e gli avvocati si sono lamentati perchè il giudice non ha tenuto conto delle attenuanti generiche con quello orrore che si è visto nel video neanche il processo dovevano farle.

    Report

    Rispondi

blog