Cerca

polemica

Papa attacca le nozze gay:
"Sono un attentato alla famiglia"

Durante il discorso di Natale alla Curia romana il Pontefice non ha usato mezzi termini per definire la posizione della Chiesa sui gay. E' polemica

Le carte del Papa

Papa Benedetto XVI: i documenti riservatissimi del Vaticano sono al centro del nuovo libro di Gianluigi Nuzzi

Benedetto XVI parla davanti alla curia romana per il discorso di Natale e attacca le coppie omosessuali precisando la posizione della Chiesa. "Se finora avevamo visto come causa della crisi della famiglia un fraintendimento dell'essenza della libertà umana, ora diventa chiaro che qui è in gioco la visione dell'essere stesso, di ciò che in realtà significa l'essere uomini". Benedetto XVI sottolinea l'importanza del valore dell'unione tra uomo e donna, dalla quale scaturisce il concetto di famiglia che costituisce la base della società. E per spiegare meglio il suo pensiero il Papa cita anche Simone de Beauvoir: "Donna non si nasce, lo si diventa", utilizzandola per contestare la nuova visione della sessualità. "Questa rivoluzione antropologica - dice il Pontefice - è fondata sull'ideologia del 'gender', attraverso la quale l'uomo nega la propria natura e decide che essa non gli è data come fatto precostituito, ma che è lui stesso a crearsela. Questa nuova concezione della sessualità è un vero e proprio attentato alla famiglia cristiana prestabilita dalla creazione, in cui anche la prole diventa necessariamente un oggetto, a cui si ha diritto e che, come oggetto di un diritto, ci si può procurare". Dopo le parole del pontefice è polemica nel mondo degli omosessuali. 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • routier

    23 Dicembre 2012 - 11:11

    Il Papa ha detto una cosa giusta, ma ha scoperto l'acqua calda !

    Report

    Rispondi

  • Logmain

    21 Dicembre 2012 - 23:11

    Sta storia che i matrimoni gay minano la famiglia cristiana è la più grossa scemenza di tutti i tempi. Chi vuole vivere da cattolico lo faccia, chi sceglie altre strade lo faccia. Ma del resto il papa parla ai suoi fedeli tutti gli altri possono fare spallucce e tirar dritto ... La fede è una scelta non un obbligo.

    Report

    Rispondi

  • rexrixray

    21 Dicembre 2012 - 21:09

    Grandissimo Papa! Cose chiare, semplici, irreprensibili! E soprattutto è bello avere come conforto questo Papa, che dà consolazione a chi è ancora sano di principi e che vuole mantenere quest'ultimi nella società in cui vive, con le unghie e con i denti. Un forte abbraccio! Grazie!

    Report

    Rispondi

  • GMTubini

    21 Dicembre 2012 - 19:07

    Sapessi a noi, invece, quanto ce ne frega di quello che pensi (?) te!

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog