Cerca

Scandalo al vaticano

Vatileaks, il Papa "grazia" il maggiordomo Paolo Gabriele

Gabriele era stato condannato a 18 mesi di reclusione. Oggi Benedetto XVI ha posto fine alla pena. Il maggiordomo passerà il Natale con la sua famiglia

Una decisione che porta il sereno tra le mura del Vaticano. I documenti segreti del Papa finiti nelle mani di Gabriele avevano sollevato una bufera di polemiche
Gabriele e il Papa

Paolo Gabriele sistema la mantella a Papa Ratzinger

Benedetto XVI ha concesso la grazia a Paolo Gabriele, il “corvo” di Vatileaks . Questa mattina il Pontefice ha visitato in carcere il suo ex maggiordomo. Una nota della Segreteria di Stato vaticana ha fatto sapere che il Papa ha incontrato Gabriele "per confermargli il proprio perdono e per comunicargli di persona di avere accolto la sua domanda di grazia, condonando la pena a lui inflitta. Si è trattato di un gesto paterno verso una persona con cui il Papa ha condiviso per alcuni anni una quotidiana familiarità. Benché non possa riprendere il precedente lavoro e continuare a risiedere in Vaticano, la Santa Sede, confidando nella sincerità del ravvedimento manifestato, intende offrirgli la possibilità di riprendere con serenità la vita insieme alla sua famiglia". 

La condanna - Gabriele era stato condannato il 6 ottobre scorso a 18 mesi. Al momento dell'arresto, il 23 maggio, il maggiordomo aveva in casa centinaia di migliaia di testi e documenti appartenenti al Papa e firmati dallo stesso Benedetto XVI. Tra le carte c'erano anche lettere private "riguardanti la totale privacy e la vita familiare del Santo Padre". Il maggiordomo era entrato a servizio del Papa nel 2006. Da subito si era preso pure documenti originali, come le carte vistate personalmente dal pontefice. Ora Gabrile potrà passare il natale con la sua famiglia. 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • wavettore

    23 Dicembre 2012 - 01:01

    La sola parola Uguaglianza mette paura e disagio in quei Paesi che hanno esaltato il culto dell'Individualismo come Usa, Inghilterra, Israele ed altri. Da ormai 2,000 anni l'Uguaglianza e'stata l'antitesi del potere accentrato che sin da allora si e' accanito contro di essa con ogni mezzo per confondere persino la piattaforma su cui si basa la stessa Religione Cristiana. Nei nostri giorni, mortale nemica dell'Uguaglianza e' la stessa mano dei Sionisti nascosta oggi nel guanto della CIA che ha ucciso promotori come i 2 Kennedy e Martin Luther King. Per opporsi all'Uguaglianza, i cospiratori hanno trovato il loro piu' conveniente alleato in un certo passaggio del Credo Ebraico, ossia in quello che profetizza l'avvento di un "popolo scelto" da Dio (ridefinito oggi come Credo nell' "Eccezionalismo") Una Soluzione. www.wavevolution.org

    Report

    Rispondi

  • marystip

    22 Dicembre 2012 - 19:07

    ennesima ridicola figuraccia della Chiesa; dovrebbero chiudere il Vaticano e trasmigrare in Mongolia. Cmq c'è sempre la speranza che qualche esercito piemontese ridiscenda a Roma e requisisca tutto.

    Report

    Rispondi

  • charles_56

    22 Dicembre 2012 - 16:04

    ma quanto è buono questo papa.

    Report

    Rispondi

  • charles_56

    22 Dicembre 2012 - 16:04

    Eh già! altrimenti chissà cosa salterebbe fuori di scomodo su sua santità il pastore tedesco.

    Report

    Rispondi

blog