Cerca

Il caso a La Spezia

Il delirio natalizio di Don Piero:
"Stupri? Colpa delle donne: provocano"
E al giornalista: "Sei un frocio"

Appende nella bacheca della Chiesa la folle lettera (poi ritirata): "Fate autocritica". Telefono Rosa in rivolta: "Intervenga Monti o il Papa"

Don Piero Corsi

Don Piero Corsi

 

Il femminicidio? Tutta colpa delle donne. "Provocatrici". La firma in calce al delirante pensiero è quella del parroco di San Terenzo, un paesino sul golfo della Spezia. In una lettera affissa nella bacheca della Chiesa, don Piero Corsi attacca le donne, "responsabili" nei confronti di omicidi, stupri e violenze sessuali. La tesi è sconcertante: "Colpa della donna che provoca con abiti succinti". 

La lettera - Il documento recita: "femminicidio: le donne facciano autocritica quante volte provocano?". O, ancora "possibile che in un sol colpo siano impazziti tutti?"; "cadono nell'arroganza e si sentono indipendenti". E non è finita: "Donne e ragazze in abiti succinti provocano gli istinti facciano un sano esame di coscienza: forse ce lo siamo andato a cercare".

I precedenti - Don Piero Corsi aveva già fatto parlare di sè in passato, quando a inizio ottobre, nella medesima bacheca, espose le vignette contro l'islam che diedero origine a reazioni musulmane in tutto il mondo. Ancora prima, don Corsi ebbe un duro corpo a corpo con un senzatetto che chiedeva l'elemosina, brandendo un candeliere in sacrestia contro l'intruso.

Donne in rivolta - La presa di posizione del prete ha ovviamente scatenato l'indignazione delle donne. Telefona Rosa si è scagliato contro la sua lettera: "Chiediamo alle massime autorità civili e religiose che si attivino perché venga immediatamente rimosso il manifesto affisso dal parroco, e che riteniamo una gravissima offesa della dignità delle donne", ha tuonato la presidente dell'associazione Maria Gabriella Carnieri Moscatelli. "Non è solo un problema di forma o di dignità lesa - ha proseguito -. Noi di Telefono Rosa riteniamo che questo messaggio sia una vera e propria istigazione a un comportamento violento nei confronti delle donne, perché si offre una inaudita motivazione ad atti criminali contro di esse. Chiediamo che sia lo stesso Presidente del Consiglio, Mario Monti, che proprio ieri nel suo discorso ha parlato della necessità di una nuova rappresentazione delle donne, intervenga attraverso i ministri competenti. Ma la richiesta - ha concluso - è diretta anche a Papa Bendetto XVI e al vescovo della Spezia".

"Sei un frocio" , al giornalista - E don Piero nonostante le polemiche oggi non ha fatto marcia indietro. Intervistato da Paolo Poggio del Gr2, ha continuato ad attaccare le donne ed ha dato dell'omosessuale al giornalista . "Lei ha scritto che le donne devono fare autocritica perché provocano, o non lo ha scritto?", ha chiesto il giornalista Rai. "Lei capisce che se una frase la sgancia dal prima e dal dopo, può far dire molte cose diverse da quel che sta dicendo" risponde il sacerdote, che poi attacca: "Cioè scusi, quando lei vede una donna nuda, cosa prova? Quali sentimenti prova, quali reazioni prova? Non so se è un frocio anche lei o meno, cosa prova quando vede una donna nuda? Non è violenza da parte di una donna mostrarsi in quel modo lì?".

San Terenzo, La Spezia, Liguria, Italia

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • Satanasso

    27 Novembre 2014 - 08:08

    Fossi stato il giornalista avrei replicato al prete: "Meglio frocio che pedofilo"...

    Report

    Rispondi

  • nickname74

    07 Ottobre 2013 - 09:09

    Non voglio di certo giustificare le violenze, ma molte donne esagerano, troppo spesso ho visto gonne troppo corte tanto da far vedere se cè biancheria o no, certe donne sembra che i problemi se li cerchino a causa del loro cattivo gusto e maleducazione, persino in chiesa si vestono in maniera sconcia senza avere uno straccio di rispetto, e mettono la loro anche i media con riferimenti continui al sesso, alla libertà sessuale delle donne (troppa) che porta guai e morte dei matrimoni. Il problema di fondo è la mancanza di morale e di educazione delle persone nonché di rispetto e perciò rilancio: Fate autocritica gente.

    Report

    Rispondi

  • nickname74

    07 Ottobre 2013 - 08:08

    Non voglio di certo giustificare le violenze, ma molte donne esagerano, troppo spesso ho visto gonne troppo corte tanto da far vedere se cè biancheria o no, certe donne sembra che i problemi se li cerchino a causa del loro cattivo gusto e maleducazione, persino in chiesa si vestono in maniera sconcia senza avere uno straccio di rispetto, e mettono la loro anche i media con riferimenti continui al sesso, alla libertà sessuale delle donne (troppa) che porta guai e morte dei matrimoni. Il problema di fondo è la mancanza di morale e di educazione delle persone nonché di rispetto e perciò rilancio: Fate autocritica gente.

    Report

    Rispondi

  • nickname74

    07 Ottobre 2013 - 08:08

    Non voglio di certo giustificare le violenze, ma molte donne esagerano, troppo spesso ho visto gonne troppo corte tanto da far vedere se cè biancheria o no, certe donne sembra che i problemi se li cerchino a causa del loro cattivo gusto e maleducazione, persino in chiesa si vestono in maniera sconcia senza avere uno straccio di rispetto, e mettono la loro anche i media con riferimenti continui al sesso, alla libertà sessuale delle donne (troppa) che porta guai e morte dei matrimoni. Il problema di fondo è la mancanza di morale e di educazione delle persone nonché di rispetto e perciò rilancio: Fate autocritica gente.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog