Cerca

Sprangate fiscali

"Tartassato dell'anno" 2012:
The winner is...chi ha una casa

Il mattone è cascato sulla testa degli italiani. L'ha lanciato Monti. Con la sua Imu ha messo in ginocchio le famiglie italiane

"Tartassato dell'anno" 2012:
The winner is...chi ha una casa

Il governo Monti ha usato la spranga fiscale per 13 mesi. Portando gli italiani sotto Natale con le tasche vuote. Ma chi ha pagato di più? Il Codacons ha assegnato il premio "Tartassato dell’anno", edizione 2012, ai proprietari di case. La motivazione è chiara: "Nel corso del 2012 i proprietari di case hanno avuto un incremento delle spese, rispetto a quelle sostenute nel 2011, che non ha precedenti. In particolare, la reintroduzione della tassazione sulla prima casa ha determinato una stangata media aggiuntiva pari a 276 euro ad abitazione. Rialzi, ovviamente, anche per le seconde case, per via della rivalutazione della rendita catastale e delle aliquote. Ma ad aumentare sono tutte le spese collegate all’abitazione. Rincari che hanno colpito anche gli inquilini". Nel corso del 2012, secondo i dati Codacons, una famiglia media ha speso, rispetto al 2011, 9 euro in più per i rifiuti, 17 per l’acqua, 84 per la luce e 69 per il riscaldamento. Una stangata complessiva che, per chi possiede solo l’abitazione principale, è pari, come minimo, a 455 euro. A questo importo, infatti, andrebbero aggiunte tutte le altre spese collegate al proprio appartamento, dalle spese condominiali a quelle per la riparazione e la manutenzione della casa. Nel 2011 il premio "Tartassato dell’anno" era stato vinto dall’automobilista italiano.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • robin-ud

    29 Dicembre 2012 - 18:06

    Quando finalmente Monti lascerà questa terra, non resterà piu' nulla, neanche la terra. Un presidente comunista ha dato l'Italia in bocca ad un comunista. La strategia è quella di portare alla fame tutti quelli che non sono riusciti a portare all'estero i propri risparmi per proteggere i sacrifici di una vita. Più siamo poveri e più sarà facile governarci e farci sprofondare nella fame. A proposito di fame mi chiedo cosa mangeremo tra un po'. Un amico mi dice che mangeremo CACCA. ed io ho risposto : " A TROVARLA " ! ROBIN-UD

    Report

    Rispondi

  • gigi primo

    29 Dicembre 2012 - 09:09

    oltre quello dei proprietari, ricoverati in ospedali, cliniche o ricoveri, che pagano come seconda casa! c'è anche chi si è comperata un appartamento in località marina, che non è viareggio o amalfi, ma un paesino della costa calabra e vive in città, in altra regione, in affitto e paga come seconda casa!

    Report

    Rispondi

  • arwen

    28 Dicembre 2012 - 20:08

    Il buon Monti, al quale di venire ai ferri corti con i potenti e potentati del paese non garbava affatto, ha avuto una idea illuminante. Come si può fare cassa in un paese dove l'evasione fiscale è alle stelle e dove non si vuole nuocere al potere? Fare una nuova legge fiscale? Aumentare i controlli? (quelli veri)Colpire chi ha troppo? Riportare equità? Manco per il c...o, la via è più semplice. Cosa hanno la magior parte degli italiani in comune? La casa! E allora giù, dagli al bene alla luce del sole! Peccato che l'erudito, l'inclito economista abbia dimenticato che circa l'80x100 delle abitazioni siano di proprietà di famiglie normali, con stipendi normali e, purtroppo per loro, anche figli, magari disoccupati proprio grazie a Monti! Il mercato del mattone è praticamente immobile, ne ristrutturazioni ne vendite, niente mutui, mentre il bene immobile si deprezza e le tasse aumentano. Per non parlare delle tasse sulle imprese, che già sguazavano nel fango. Che geni che caga la Bocconi

    Report

    Rispondi

  • delfino47

    28 Dicembre 2012 - 15:03

    Mi autocensuro.

    Report

    Rispondi

blog