Cerca

La bordata

Feltri contro la Rai: "Il canone? E' una follia, chiedono una sovrattassa da usurai"

Feltri contro la Rai: "Il canone? E' una follia, chiedono una sovrattassa da usurai"

Il 28 febbraio scade il termine ultimo per pagare il canone Rai. Gli spot sulle reti del servizio pubblico vengono trasmessi in modo asfissiante. La richiesta è una sola: "Il canone si deve pagare". La scadenza originaria era fissata al 31 gennaio. Tutti coloro che pagheranno dopo dovranno sborsare una sovrattassa da 4,40 euro. Ed è su questo punto che è andato su tutte le furie Vittorio Feltri che in un editoriale di fuoco su Il Giornale bastona i vertici di viale Mazzini chiamadoli "strozzini, usurai, cravattari". La tesi di Feltri è semplice. Secondo il fondatore di Libero i 4,40 euro di mora da pagare per un mese di ritardo nel pagamento sono eccessivi.  "4,40 euro a fronte del ritardo di un mese nel versamento di 113,50 euro sono un'enormità che sconfina abbondantemente nello strozzinaggio. Se io, caro lettore, ti presto poco più di 100 euro e dopo 30 giorni pretendo da te 4,40 euro d'interessi (che dopo un anno diventerebbero 52,80) sono un cravattaro, dato che esigo quasi il 50 per cento annuo del totale del credito", afferma Feltri.

"Strozzini, usurai" - Poi l'editorialista de il Giornale affonda il colpo: "La faccenda sembra più complicata di quanto non sia. Ed è per questo che nessuno ci bada, preferendo pagare e amen. Ma è la dimostrazione che lo Stato pratica sistemi criminali a danno dei cittadini, i quali invece, se devono riscuotere da esso del denaro, campa cavallo. Non solo non incassano per anni e anni. Ma quando finalmente vengono in possesso di quanto spetta loro, si beccano ridicoli interessi legali. Vano protestare. La legge che punisce l'usura è uguale per tutti, tranne che per la pubblica amministrazione". Insomma i tassi di interesse applicati dalla Rai sui ritardi nei pagamenti sono davvero esosi. E ciò non fa altro che aumentare la rabbia dei contribuenti che già stremati dal Fisco devono pure sborsare 4,40 per pagare l'odioso balzello come il canone Rai. 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • BIRDIE

    07 Febbraio 2015 - 15:03

    se non paghiamo il canone chi li mantiene quei migliaia di mangiapane a ufo figli della classe politica che affollano i palazzi della RAI? mi piacerebbe essere nel '700 e vedere la gente coi forconi mandarli fuori dai coglioni a pedate nel culo!!

    Report

    Rispondi

  • verbavolant

    05 Maggio 2014 - 11:11

    La mora sul canone-tassa e' una dei tanti strozzinaggi dello Stato. Prendiamo Equitalia che in quattro e quattrotto decuplica l'importo originale. La cosa piu' rivoltante in generale e' pagare nelle bollette l'IVA sulle tasse. Una situazione denunciata in tutte le sedi e mai presa in considerazione.

    Report

    Rispondi

  • jerico

    05 Maggio 2014 - 09:09

    In merito al canone RAI , nessuno si è preso la briga di denunciare questa situazione anomala all'Authority delle le Comunicazioni ,per ''posizione dominante'' rispetto alle altre TV commerciali,in quanto questa tassa la percepisce soltanto la RAI ,a discapito delle altre TV che non possono usufruire di questo ulteriore introito , creando diseguaglianza economica ,senza ''par condicio''.

    Report

    Rispondi

  • Napolionesta

    04 Maggio 2014 - 20:08

    Noi capre siamo obbligati a pagare il canone per mantenere in vita la faziosa televisione comunista.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog