Cerca

Il libro

Federico II di Svevia tra dialogo con l'Islam ed Europa unita

Lo storico pugliese Luca De Netto ha presentato a Perugia il suo lavoro sul sovrano illuminato: rivoluzionario o conservatore?

Federico II di Svevia tra dialogo con l'Islam ed Europa unita

Lo storico pugliese Luca De Netto, autore di Federico II di Svevia, rivoluzionario o conservatore? (Ed. Il Cerchio 2013) ha presentato il suo libro a Perugia nel corso di un evento organizzato e curato da Rinascita Universitaria e Laboratorio culturale Triskelion. "Un evento - spiega il presidente RU Enea Paladino - tappa storica di un calendario di iniziative che a partire da ottobre ha già visto al suo attivo incontri di carattere sociale e politico con giornalisti e ricercatori come Claudio Lattanzi e Gian Micalessin". Nel corso dell'incontro svoltosi a Palazzo Cesaroni l'autore e i relatori hanno scomposto la figura di Federico II, sovrano che, secondo Luigi Laface (RU), sarebbe stato "un precursore dei suoi tempi. Il sistema amministrativo, le relazioni con l'Islam, il sogno di un'Europa unita germanica e latina sono segno tangibile della genialità dell'uomo e del politico. Federico, ad esempio, il primo a comprendere che con il mondo arabo potesse esserci un'intesa fondata sulla comune convinzione che il Mediterraneo non fosse nato per dividere bensì per unire due grandi civiltà". Guest dell'incontro il vice presidente del Consiglio Regionale Andrea Lignani Marchesani.

 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • taxpayer

    06 Marzo 2014 - 11:11

    La figura di Federico di Svevia e' stata mitizzata nel secolo passato, esagerando i suoi meriti e tacendo gli aspetti piu' equivoci del suo carattere. Quanto alla sua politica di appeasement con l'islam, essa fu dettata prima di tutto dal suo opportunismo.

    Report

    Rispondi

  • Sobieski

    05 Marzo 2014 - 22:10

    E Jan Sobieski? E Carlo Martello?

    Report

    Rispondi

blog