Cerca

L'inchiesta

Baby squillo, tra gli indagati il figlio del deputato azzurro Bruno

Divideva le sue giornate tra il lavoro, fa l'avvocato civilista nello studio legale del papà in via Veneto, la giovane moglie appena sposata, e il seminterrato dei Parioli, il quartiere dove è nato e vive, dove incontrava le baby squillo. Ancora non si sa se faceva sesso a pagamento con tutte e due le liceali o con una sola. Di certo c'è che nella lista dei cinquanta e passa clienti delle ragazzine compare anche il suo nome. Un nome importante.

Il ritratto - Lui è infatti Nicola Bruno, figlio del parlamentare di Forza Italia Donato Bruno, "falco" di Forza Italia e amico di Cesare Previti praticamente da sempre: tutti e tre si sono conosciuti negli anni Settanta e da allora non si non mai lasciati. Tanto è vero che Donato Bruno, già presidente della commissione Affari Costituzionali e candidato alla Consulta, è uno degli uomini di legge più vicini a Berlusconi.

Le intercettazioni - Ora per il figlio sono giorni cupi. Sono state infatti le intercettazioni, spiega il Corsera, a indirizzare le indagini su Nicola Bruno. Le indagini dei Carabinieri si concentrano sugli uomini che entrano e escono da quel palazzo di Viale Parioli, sulle conversazioni, sugli appuntamenti. E tra i contatti frequenti viene individuato il telefono del giovane legale. Vengono disposte ulteriori verifiche, raccolti quegli elementi che i magistrati hanno definito "incontrovertibili". Nicola Bruno non è stato ancora interrogato, ma la procura, rivela il Messaggero, gli ha già notificato l'elezione di domicilio. Lui nega di essere a conoscenza di un proprio coinvolgimento nell'inchiesta.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • ENYATZ

    20 Marzo 2014 - 21:09

    Praticate, non il sesso ma l'amore vero, verso le vostre compagne...donne, non bimbe!!

    Report

    Rispondi

  • Peo

    20 Marzo 2014 - 15:03

    Aggiungo: se non si è del "giro" degli amici di Berlsuconi o presunti tali si è colpevoli lo stesso oppure no?

    Report

    Rispondi

  • Peo

    20 Marzo 2014 - 15:03

    OK, quelli di destra li abbiamo sputtanati bene. Potremmo cortesemente sapere qualcosa degli altri, a decine?

    Report

    Rispondi

  • jetstream

    20 Marzo 2014 - 15:03

    pino&pino la matematica non deve essere il tuo forte. Secondo le tue statistiche che su 10 "delinquenti" 8 sono di destra, nel caso in discussione, su 50 nomi i "delinquenti" di destra dovrebbero essere 40 e invece ne risultano soltanto 2 . Poi se proprio vogliamo specificare meglio, in questo caso non si fanno nomi di riferibili a sinistra perché,questi, preferiscono i trans attivi.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog