Cerca

Debiti

Verso la chiusura il quotidiano dello scandalo Gentile
La beffa: "L'Ora di Calabria" continua a uscire
solo grazie allo stampatore del "ricatto"

La prima pagina de

L’editore de "L'Ora della Calabria", Alfredo Citrigno, annuncia la sospensione delle pubblicazioni del giornale. Lo fa con un comunicato pubblicato stamane a pagina 4 del quotidiano. "I recenti infausti accadimenti - scrive - per molti aspetti inimmaginabili ed inaspettati che hanno interessato il mio gruppo, non mi consentono di continuare L’attività intrapresa da qualche anno in ambito regionale". La società Cnc che editava "l'Ora della Calabria" è stata messa in liquidazione ed è in mano a un commissario.
Ma la redazione annuncia di voler continuare a lavorare, almeno fino a quando lo stampatore Umberto De Rose, verso il quale la Cnc è esposta pesantemente, continuerà a far lavorare le rotative. Nelle scorse settimane il giornale è stato al centro di una vera e propria bufera politico-editriale, dopo che il fermo delle rotative (secondo lo stampatore dovuto a un guasto tecnico) gli impedì di raggiungere le edicole con la notizia di un’indagine a carico del figlio del senatore Antonio Gentile. In seguito alle polemiche scaturite dalla vicenda, fu costretto a dimettersi da sottosegretario subito dopo la nomina.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • antari

    28 Marzo 2014 - 11:11

    Umberto De Rose. Cosa non si fa per una bella apparenza? PS andata a leggere le ultime edizioni dell'Ora, vi trovare la condanna per Scopelliti! O bisogna farla passare in silenzio?

    Report

    Rispondi

blog