Cerca

L'esperienza

Socci racconta: "Mia figlia Caterina era morta, poi è risorta"

Socci racconta: "Mia figlia Caterina era morta, poi è risorta"

Era una sera come tante. Caterina stava decidendo con le sue amiche se andare a mangiare una pizza o cucinare un piatto di spaghetti in casa. In un attimo la sua vita è cambiata, solo il tempo di dire: "Oddio, mi sento male", poi il buio. Le amiche tutt'intorno la stringono per evitare che cadendo batta la testa. La disperazione, il panico davanti al pallore e al silenzio di Caterina.  Lei è Caterina Socci. Il 12 settembre 2009 era morta. Aveva 24 anni, Suo padre Antonio, giornalista, scrittore, direttore della scuola di giornalismo di Perugia (e penna di Libero) fu avvisato dopo un'ora e mezza. Da Siena a Firenze, in auto con la moglie andava incontro a un dolore che è un buco nel petto. Credeva di dover fare quel viaggio da Siena a Firenze dodici giorni più tardi quando Caterina avrebbe discusso la sua tesi per diventare architetto. 

Le preghiere - La diagnosi fu di quelle che lasciano senza parole e neanche senza fiato per respirare. "Aritmia fatale". Due parole tombali. Quel fatale che non spiega nulla e dice tutto. Basta, finito.  I soccorritori usarono ripetutamente il defibrillatore ma più passava il tempo, più le possibilità di riportare in vita Caterina diminuivano. Oltre ai soccorsi, arrivò anche don Andrea Bellandi l'assistente spirituale degli studenti di Comunione e Liberazione che cominciò a pregare sotto lo sguardo scettico dei medici che lo guardavano con l'espressione di chi pensa "stai solo perdendo tempo". Ma le preghiere continuavano, incessanti. E ostinato contro quell'aritmia fatale che le aveva bloccato il cuore. 

La resurrezione - Al terzo rosario il cuore di Caterina riprese a battere di nuovo. Regolare. Caterina era tornata in vita. Era risorta. Da quest' esperienza Antonio Socci è partito per il suo saggio Tornati dall'Aldilà (pubblicato da Rizzoli). Circa il 5 per cento della popolazione mondiale ha avuto un'esperienza di ritorno alla vita, tre milioni solo in Italia. Caterina adesso si sta lentamente riprendendo, sta riannodando il filo della sua esistenza dove si era spezzato. E' cosciente, vivace. Ha recuperato la memoria, ha ricominciato a dire "mamma" e "papà". Sta recuperando con la logopedia e la fisioterapia.

 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • cavallotrotto

    11 Aprile 2015 - 18:06

    sono stata operata con urgenza al cuore , ora è metallico e le aritmie succedono sempre più spesso . ma ora ci sono le pillole che aiutano . sono morta per 36ore . attaccata alle macchine . hanno deciso di staccarmi , non c'era più nulla da fare . in quel momento ho ripreso a respirare e il cuore a battere .30 giorni in coma farmacologico e poi a casa . due anni per rimettermi in piedi ,

    Report

    Rispondi

  • routier

    08 Febbraio 2015 - 20:08

    Non entro nel merito del dramma di Socci per il quale nutro profondo rispetto, ma parlando in generale di resurrezione di noi mortali mi sovviene un tale Lazzaro che è morto e poi risorto. Visto che Lazzaro non è più tra noi, devo presumere che sia morto una seconda volta. Morire due volte non mi pare un grande affare. A me ne basta (e avanza) una !

    Report

    Rispondi

  • totareo

    04 Dicembre 2014 - 12:12

    quando conosceremo meglio(forse mai) la vera capacità del nostro corpo forse capiremmo certi fenomeni,per il resto quando non capiamo cerchiamo sempre consolazione e speranza guardando il cielo.

    Report

    Rispondi

  • fossog

    08 Ottobre 2014 - 18:06

    a Socci offro la solidarietà che si offre ai malati di mente, poverino non è colpa sua. MA se per avventura avesse ragione, vorrei chiedergli chi è quell'Animale Immondo che arrogantemente salva la vita ad una ragazza e lascia morire tutte le altre nel mondo. Se questo fosse frutto di una religione MAFIOSA Allora io la Rifiuto, e Rinuncio ai benefit di simile bestalità preferendo essere LIBERO

    Report

    Rispondi

    • CARLINOB

      08 Febbraio 2015 - 20:08

      Datti una calmata intelligente , rifletti un pò ! Da quello che dici in questo momento sei solo un povero sciocco , profondamente ignorante !!

      Report

      Rispondi

Mostra più commenti

blog