Cerca

L'appoggio pentastellato ai Veneti

Grillo diventa secessionista: 'No ghe volemo stare più in 'sto Stato de mona'

Beppe Grillo

Beppe Grillo tende la mano ai secessionisti veneti: il leader 5 Stelle ha aperto ieri il suo spettacolo-comizio “Te la do io l’Europa“ al Palafabris di Padova manovrando a mano un 'tanko' di cartone, che spara coriandoli. 'No ghe volemo stare più in 'sto Stato de mona, va ben!'' ha gridato Grillo. "C'è un diritto alla secessione - ha aggiunto - se fate un referendum sono con voi. E' un'autodifesa". E ancora: "Mentre in Veneto arrestavano le ‘macchiette’ dei secessionisti, il nostro Capo dello Stato riceveva un condannato in via definitiva. E’ questo lo stato delle cose”.

Già a fine marzo il leader pentastellato aveva fatto un post in salsa indipendentista scrivendo "Basta Roma, torniamo alla Repubblica di Venezia e alle Due Sicilie", aveva detto che "In Italia l'idea di decentralizzare i poteri dello Stato centrale prima del prossimo naufragio economico e istituzionale e di mantenere allo Stato poteri fondamentali è una soluzione per bloccare le spinte centrifughe in atto. Non è secessione, come non lo è negli Stati federali come gli Stati Uniti e la Svizzera. La Padania non è mai esistita, ma la Repubblica di Venezia è durata mille anni".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • Andi50

    14 Aprile 2014 - 11:11

    Anche Grillo si é accorto che il Nord in genere, e non solo il Veneto, é arcistufo non della nazione Italia come i babbei della stampa di sinistra ci spiegano, ma di come viene amministrata; sarebbe sufficente, come diceva Miglio, dividere amministrativamente l'Italia in tre parti: NORD, CENTRO, SUD ed ISOLE. Semplicissimio ed indolore. Siamo stanchi di regalare soldi!!!

    Report

    Rispondi

  • fossog

    13 Aprile 2014 - 14:02

    vivo nel centro italia, me ne frego di sx e dx, voto 5 stelle ma col cervello, e dico che se i veneti vogliono andarsene per contro proprio ne hanno tutto il diritto. Certo con un Referendum, e certo con una Percentiuale di Adesione al voto, e di Pareri Favorevoli alla secessione, che siano bel oltre e molto oltre il misero 51%. SONO LIBERO E STO' IN SOCIETA' PER MIA SCELTA, NON PER OBBLIGO.

    Report

    Rispondi

  • egenna

    13 Aprile 2014 - 12:12

    Bugiardo,non sa più cosa fare,e mette il piede in cento scarpe per raccattare qualche consenso,movimento finito.

    Report

    Rispondi

  • GiorgioBanino

    13 Aprile 2014 - 10:10

    Ma come si fa a questo punto stimare la magistratura. Fa solo paura ed alyro.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog