Cerca

La protesta

Roma, scontri tra polizia e manifestanti per il corteo per la casa

Roma, scontri tra polizia e manifestanti per il corteo per la casa

Scontri tra manifestanti e polizia a Roma durante la manifestazione dei movimenti per la casa. La polizia carica i manifestanti all’altezza di piazza Barberini. Un manifestante e’ rimasto gravemente ferito a una mano. Pare che l’uomo, completamente sporco di sangue, avrebbe perso alcune dita a causa dell’esplosione di un petardo. Incappucciati e armati di bastoni e picconi sono 80 i giovani fermati dalla polizia vicino al Verano poco prima dell’inizio del corteo. È ancora in corso la loro identificazione. Intanto in via XX settembre, davanti al ministero dell’Economia, fitto lancio di arance scandito dallo slogan: "riprendiamoci i palazzi del potere".  In 20mila sono arrivati nella Capitale per manifestare da tutta Italia. Un “assedio ai palazzi del potere”. I Movimenti per la casa, e non solo, si sono radunati a Porta Pia sotto il monumento dedicato ai bersaglieri, sono arrivati anche immigrati, collettivi studenteschi, precari, disoccupati, Neetbloc, attivisti “No Tav” e “No Muos”. Il governo e l'Unione europea i bersagli della lotta.

La protesta - Sono stati esposti diversi striscioni: “Roma non si vende casa e reddito per tutti”; “Rompere la gabbia dell'Unione europea. contro guerra sfruttamento, privatizzazioni, repressione”. Tutta la zona del corteo è presidiata dalle forze dell'ordine, che dalla mattinata di ieri e per tutta la notte hanno proseguito i servizi di pattugliamento e perlustrazione, con i reparti specializzati degli artificieri, dei cinofili e della scientifica, per le bonifiche lungo tutto il tratto interessato dalla manifestazione.

Scontri polizia-manifestanti a Roma
Guarda la gallery


Un uomo perde una mano durante gli scontri
Guarda la gallery

Contro Renzi - La marcia "contro il Governo Renzi, l'austerity, il jobs act e il Piano casa" si snoda per piazza Fiume, via Piave, via XX Settembre, largo Santa Susanna, via Barberini e via Veneto. E proprio via Veneto è considerata una zona calda della protesta dove sono scoppiati i primi scontri. In questo momento nel centro di Roma c'è una vera e propria guerriglia urbana e la Capitale è blindata.Da lì il corteo prosegue per via del Tritone, via del Traforo, via Milano, via Nazionale, piazza della Repubblica, via Einaudi, viale de Nicola, via Solferino, piazza Indipendenza, via San Martino della Battaglia, viale Castro Pretorio e via del Policlinico per fare poi nuovamente ritorno a Porta Pia. Una mappa del percorso con gli “obiettivi sensibili” è stata distribuita ai manifestanti. Si vedono ben in evidenza le sedi del ministero dell'Economia e di quello del Lavoro.

Attacco di Anonymous - Durante il corteo, da uno dei camioncini che aprono la manifestazione si è sentito l'annunco "Anonymous ha fatto crollare il sito di Matteo Renzi, questo è il nostro regalo al presidente del Consiglio". Il sito risulta in effetti inaccessibile, ma per ora non ci sono state rivendicazioni ufficiali sul blog di Anonymous.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • l.interbartolo

    15 Aprile 2014 - 10:10

    quei poveracci dei serenissimi per una protesta pacifica sono stati tutti arrestati mentre questi delinquenti che danneggiano e distruggono tutto assaltando le forze dell'ordine la fanno sempre franca.vorrei poi sapere chi li finanzia perche' qualcuno che paga c'e' vito che sono dei morti di fameme nulla facenti !

    Report

    Rispondi

  • mapagolio

    14 Aprile 2014 - 09:09

    Non capisco anziche' fare tutti sti casini perche' non votate movimento 5 stelle,vi offre l'opportunita' di mandarli tutti a casa,otterreste molto di piu'. Il sospetto che siete pilotati da sinistra.

    Report

    Rispondi

  • elmar

    13 Aprile 2014 - 20:08

    domani al massimo sono tutti in libertà perchè sono tutti di sinistra, i secessionisti Veneti che non hanno fatto niente sono ancora in carcere, ma quando finirà il potere dei giudici? In italia comandono loro e non i politici, mah, c'è qualcosa di anomalo...

    Report

    Rispondi

  • arwen

    13 Aprile 2014 - 11:11

    Chissà se ora che, al governo c'è la sx, questi individui saranno dipinti come facinorosi oppure, come quando governava la dx, dei giovani proletari che lottano contro la dittatura delpriapico oppresore?

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog