Cerca

Il caso

Indagato il poliziotto degli scontri di Roma

Indagato il poliziotto degli scontri di Roma

E' stato indagato per lesioni volontarie aggravate dall'abuso di potere l’agente di polizia che sabato, durante la manifestazione a Roma, ha calpestato una ragazza che era già a terra, come mostrano alcuni video e alcune foto. Il poliziotto - costituitosi ieri sera - si è difeso sostenendo di non essersi accorto di lei nella concitazione del momento. "Ho sentito di aver calpestato qualcosa, pensavo fosse uno zainetto", ha detto, aggiungendo che in quel momento stava guardando in aria "per controllare che nella nostra direzione non arrivassero bombe carta. Pensavo di aver calpestato uno zainetto abbandonato in strada". La manifestante al momento non ha presentato alcuna denuncia e senza querela il reato potrebbe essere improcedibile.

I fatti - Durante gli scontri l'agente era in borghese - indossava un giubbotto di pelle e dei pantaloni tabacco - e aveva il volto coerto da un casco. Tenendo un manganello in mano, l'uomo si era avvicinato a una coppia abbracciata e stesa sull'asfalto ed era salito con un piede sull'addome della ragazza, con un gesto che resta senza spiegazione. L'agente si è riconosciuto nei video dei media ha deciso di presentarsi spontaneamente in questura, che in un comunicato dichiara che "I relativi atti saranno trasmessi all’autorità giudiziaria e valutati per gli aspetti disciplinari".

"Un cretino" - Il capo della polizia Alessandro Pansa aveva commentato l'avvenimento con queste parole: "Abbiamo avuto un cretino che dobbiamo identificare e che va sanzionato. Tutti gli altri che hanno lavorato vanno applauditi per come hanno operato - ha aggiunto il prefetto per placare le polemiche - e per come hanno agito con grandissima correttezza mantenendo l'ordine pubblico e non eccedendo assolutamente, esercitando la forza nei limiti corretti di come è previsto dall’ordinamento".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • giacomolovecch1

    16 Aprile 2014 - 19:07

    Comunque, dietro una scrivania siamo tutti bravi, caro capataz della polizia.

    Report

    Rispondi

  • Tobyyy

    16 Aprile 2014 - 19:07

    Toby - Ribellati colleghi ribellatevi ! Non fate come me che ho servito lo stato onestamente e dopo 30 anni di onorato servizio me la sono presa in culo....! Arrestate i comunisti di ogni ordine e grado ma sopratutto quei raccomandati dei vostri capi....arrestateli datemi retta, arrestateli, neutralizzateli e prendete il potere del paese, saremo insieme a voi e saremo tantissimi .....!

    Report

    Rispondi

  • agostino.vaccara

    16 Aprile 2014 - 13:01

    Questo pansa sicuramente non ha i requisiti per essere a capo della polizia. Anche dalle immagini si vede che questo poliziotto non "prende a calci" la ragazza, semplicemente ci passa sopra senza neanche accorgersene! C'è da chiedersi: ma cosa ci faceva questa ragazza in mezzo a quel casino??? Che ci faceva in mezzo ad antagonisti e fomentatori di discordia???

    Report

    Rispondi

    • dontfeedtheboss

      16 Aprile 2014 - 15:03

      La ragazza esercitava i suoi diritti costituzionali, di libertà di pensiero, parola e circolazione. Il poliziotto ha commesso un evidentissimo reato. Voi sempre dalla parte sbagliata. Per principio.

      Report

      Rispondi

      • fonty

        fonty

        17 Aprile 2014 - 01:01

        donteccetera, giusto, però io aggiungerei : la ragazza con il suo ganzo esercitavano il diritto di spaccare ed incendiare tutto quello che si poteva e di aggredire poliziotti e carabinieri, diritti naturalmente sanciti dalla vostra costituzione che è sempre "la più bella del mondo". Per principio.

        Report

        Rispondi

      • fonty

        fonty

        16 Aprile 2014 - 18:06

        donteccetera, giusto, però io aggiungerei : la ragazza con il suo ganzo esercitavano il diritto di spaccare ed incendiare tutto quello che si poteva e di aggredire poliziotti e carabinieri, diritti naturalmente sanciti dalla vostra costituzione che è sempre "la più bella del mondo". Per principio.

        Report

        Rispondi

  • babbone

    16 Aprile 2014 - 11:11

    Poliziotti come notate siete soli, il vostro "capo" vi denigra, vi dovete difendere da soli, la prossima volta non abbiate timore, dategleli ancora di più e sulla capocciua almeno non zoppicano.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog