Cerca

Il giallo

Vercelli, tre morti in una villetta. Fermato il nipote a Venezia

Vercelli, tre morti in una villetta. Fermato il nipote a Venezia

É stato trovato a Venezia sporco di sangue Lorenzo Manevella, il 25enne nipote dei due anziani e della donna trovati morti questa mattina in casa loro a Santhià, in provincia di Vercelli. Le vittime sono Patrizia Manavella, 58 anni, zia del 25enne, il cui cadavere è stato trovato a letto con ferite in varie parti del corpo, e i suoi nonni, Tullio Manavella (85 anni) e Tina Bono (78 anni). I tre vivevano nella stessa casa, una villetta bifamiliare nel piccolo centro piemontese, divisa a metà tra la coppia di anziani e un figlio dei due, Gianluca e la sua compagna, padre del ragazzo. I corpi sono stati trovati alle 9 dalla badante. Secondo Vercelli Oggi, lo scorso lunedì una delle vittime, Patrizia Manavella, aveva denunciato un furto nella propria abitazione, per questo si sarebbe trasferita dai genitori in questi giorni. Il fratello Gianluca e la sua compagna sarebbero rientrati in serata dalla Sardegna, dove sono stati impegnati in un corso di aggiornamernto professionale. L'uomo allena la squadra locale di volley nella quale gioca anche il figlio Lorenzo.

Il nipote - Il giovane giocatore di volley era stato visto nel pomeriggio del 15 maggio, il giorno prima del ritrovamento dei corpi, intorno alle 18.30 mentre pedalava contromano una stradina vicino casa sua. La sua bicicletta era stata trovata vicino la stazione ferroviaria. Il suo cellulare risultava spento.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog