Cerca

Ultim'ora

Dell'Utri, il Libano dice sì all'estradizione

Dell'Utri, il Libano dice sì all'estradizione

"Marcello Dell'Utri sarà in Italia la settimana prossima". Il Consiglio dei Ministri del Libano ha accettato la richiesta di estradizione dell'ex senatore di Forza Italia, dopo aver deciso di non voler dibattere il caso e di non avere alcun motivo per opporsi al suo rientro in patria. Al decreto per l'estradizione mancano ancora la firma del primo ministro e del presidente della Repubblica libanesi, ma sembra che i due siano disposti a dare il via libera e che dell'Utri rientrerà in italia giovedì prossimo, 22 maggio. La giustizia libanese si è mossa velocemente sulla richiesta di estradizione, che era arrivata nell'ufficio del ministro della Giustizia libanese Ashraf Rifi nella giornata di mercoledì.

Il caso - Il caso giudiziario di Dell'Utri va avanti da 20 anni. L'ex senatore di Forza Italia è stato condannato in via definitiva a 7 anni di carcere per concorso esterno in associazione mafiosa ed è stato arrestato lo scorso 12 aprile in un lussuoso albergo di Beirut. Subito dopo è stato portato in custodia negli uffici della Polizia libanese e il ministro dell'Interno Angelino Alfano ha subito dichiarato: "È una cattura connessa a una procedura che diventerà estradizionale, per la quale il governo italiano, per il tramite del ministero della Giustizia, immediatamente si attiverà". Dopo la decisione di oggi del ministero libanese l'estradizione è ormai vicina, anche se il difensore di Dell'Utri, l’avvocato Akram Azoury, ha deciso di non arrendersi e ha dichiarato che procederà con un appello amministrativo. Nonostante questo, però, non ci sono possibilità che il rimpatrio in manette di Dell'Utri venga bloccato.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • Vispateresa

    Vispateresa

    17 Maggio 2014 - 10:10

    Al di la di ogni credo politico, ma vi rendete conto che il Brasile non ha autorizzato l'estradizione di un assassino come Battisti ? Ma di cosa stiamo parlando !!!

    Report

    Rispondi

  • cittadinoqualun

    16 Maggio 2014 - 23:11

    Ma se Dell'Utri e il suo avvocato hanno sempre sostenuto che Dell'Utri NON era "fuggito" in Libano e di NON volersi sottrarre alla giustizia italiana… non ci sarebbe neppure stato bisogno dell'estradizione! Una volta saputo che la giustizia italiana lo voleva arrestare avrebbe dovuto rientrare spontaneamente in Italia! Se fosse vero che non voleva sfuggire alla giustizia italiana, ovviamente...

    Report

    Rispondi

    • antari

      18 Maggio 2014 - 01:01

      il punto e' che dell'utri e i suoi legali mentono.

      Report

      Rispondi

  • sconosciuto

    16 Maggio 2014 - 22:10

    imahfu ogni tanto informaci su greganti quello che era stato espulso dai compagni,anzi no ...

    Report

    Rispondi

  • imahfu

    16 Maggio 2014 - 21:09

    Le carte d'America sono diventate carte dal Libano. Che buffoni che abbiamo avuto. Ecco perché la crisi é acuta.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog