Cerca

Caso Scajola

Matacena: "Contro di me c'è un complotto"

Matacena: "Contro di me c'è un complotto"

"Contro di me c’è stato un complotto-vendetta. Tutti coloro che mi hanno colpito hanno avuto delle gratifiche e avanzamenti di carriera all'interno del loro sistema di lavoro". A lanciare l'accusa è Amedeo Matacena, che in un'intervista via Skype all'Ansa ha puntato il dito contro coloro che lo stanno condannando, in particolare contro i magistrati che si stanno occupando del caso. L'ex parlamentare ha infatti dichiarato che il suo interessamento ad alcune irregolarità che aveva riscontrato nel 'palazzo dei veleni' di Reggio Calabria - "problemi di pagamenti di pentiti in nero e riscatti per sequestri pagati con i soldi dello Stato" - ha probabilmente disturbato qualcuno. "Ho molti dubbi - dichiara all'Ansa Matacena, che si trova ancora a Dubai - su quella che dovrebbe essere la culla del diritto. Ho avuto due assoluzioni in primo e secondo grado e poi la condanna. Mi sembra davvero tutto molto strano. Ho fortemente il dubbio che contro di me ci sia stata una vendetta". E sui presunti rapporti con la mafia di cui è accusato, risponde: "Questa è una favola che francamente non riesco a comprendere da dove possa nascere. Proprio le due assoluzioni in primo e secondo grado smentiscono questa fantasiosa ipotesi".

Il ruolo della moglie nel caso - Poi Matacena commenta il coinvolgimento della moglie, Chiara Rizzo, nell'inchiesta. Lei è attualmente detenuta alle Baumettes a Marsiglia, perché accusata insieme a Claudio Scajola di aver favorito la latitanza di suo marito. "Spero che mia moglie riesca a patire questa vicenda senza perdere se stessa. Se lei perdesse se stessa, allora io non avrei più modo di vivere" ha affermato Matacena commosso.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • capitanuncino

    31 Maggio 2014 - 14:02

    "Sono vittima di un complotto"...E con questo credo che il tutto si risolverà in una grossa bolla di sapone.Questo ha rubato miliardi e non lo mettono dentro.Devo pensare che la legge è fatta per incentivare il crimine?

    Report

    Rispondi

  • ubidoc

    ubidoc

    18 Maggio 2014 - 12:12

    Ma possibile che i tantissimi delinquenti del PDL/FI siano sempre vittime di complotti quando vengono pescati con le mani nel sacco e condannati ? Seguono tutti gli insegnamenti del loro Dio ? Non si rendono conto dello schifo che suscitano tra le persone oneste ? Penso di no.

    Report

    Rispondi

  • Chry

    18 Maggio 2014 - 05:05

    La moglie in galera e lui in vacanza a Dubai, grande senso morale e del dovere per i politici di Falsa Italia

    Report

    Rispondi

  • gioromeo

    17 Maggio 2014 - 20:08

    i signori commentatori chiedano a qualche cittadino di Reggio Calabria quante probabilità ci sono che Matacena dica la verità sul suo processo : 80-95%.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog