Cerca

Concussione

Arrestato il presidente del Consiglio regionale della Campania

Arrestato il presidente del Consiglio regionale della Campania

Il presidente del Consiglio regionale della Campania Paolo Romano è stato arrestato dalla Guardia di Finanza di Caserta con un ordinanza di custodia cautelare ai domiciliari. Romano è candidato alle elezioni europee in quota Nuovo centrodestra. Nei suoi confronti pende l’accusa di tentata concussione ai danni del direttore generale dell’Asl di Caserta. Il provvedimento cautelare è firmato dal gip di Santa Maria Capua Vetere il 15 maggio scorso su richiesta della procura depositata il 3 febbraio. Il giudice ha però qualificato più gravemente i fatti contestati a Romano, individuando nelle condotte poste in essere dallo stesso minacce strumentali ai suoi fini illeciti e non invece l’ipotesi dell’indebita induzione, ipotizzata dai pm, sottolinea una nota.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • bolognini mauro

    20 Maggio 2014 - 19:07

    Complimenti all'onorevole Alfano,se li sta imbarcanto tutti lui nel suo ncd,dicevano che dovevano essere il partito dell'onesta' e legalita' e del ringiovamento.Adesso arriva anche Bondi uomo di innovazione.Che tristezza,per questo motivo chiedo al presidente Berlusconi di gioire perche' di questi personaggi io elettore di F.I e tanti altri non li sopportiamo piu'.

    Report

    Rispondi

  • osicran2

    20 Maggio 2014 - 15:03

    Arresto ai domiciliari di P. Romano! Domenica ho assistito ad una conferenza per la sua candidatura a parlamentare europeo. Tutti e cinque i relatori Casertani e Napoletani hanno tessuto le sue lodi: capacità ed onestà. Oggi il TG annunzia gli arresti per tentata concussione nell'ambito della Sanità casertana! Provo un sentimento di sconcerto, ma penso, anche, che sia doveroso verificare.

    Report

    Rispondi

  • encol

    20 Maggio 2014 - 13:01

    Veramente il sig. Alfano + Cicchitto + Lupi, + Quagliariello + Schifani ecc. dovrebbero vergognarsi delle promesse fatte e NON mantenute. Dissero che avrebbero difeso i valori della destra da dentro il governo. Si è visto ampiamente il NULLA assoluto di questi individui. Non ne parliamo del min. Sanità quello è davvero da dilettanti allo sbaraglio. Andate a nascondervi è meglio sopratutto per voi.

    Report

    Rispondi

  • carlozani

    20 Maggio 2014 - 13:01

    che brave persone ,oneste che lavorano per i cittadini ,ci sono nel NCD di Alfano.IL presidente del consiglio regionale della Campania sembra che non sia il solo del partito di Alfano ad avere guai con la giustizia.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog