Cerca

Ultimi giorni di campagna elettorale

Berlusconi, Renzi, Grillo: "Europee, il mio partito arriverà...". Ecco cosa pensano i leader

Silvio Berlusconi, Matteo Renzi, Beppe Grillo

I leader dei partiti sono impegnati negli ultimi giorni di campagna elettorale. Ospiti in tv, sul palco del comizio in piazza o nelle interviste, sparano numeri sui risultati delle Europee, facendo riferimento a rilevazioni non pubbliche, proiezioni clandestine che si trovano on line nonostante i sondaggi siano vietati. Ecco allora che Beppe Grillo il giorno dopo il ritorno davanti alle telecamere della Rai nel salotto di Bruno Vespa spara: "Siamo già il primo partito, i sondaggi ci danno al 60%". E ancora: "È il più grande voto politico che l'Italia possa fare: in gioco c'è il governo, rifare il governo. Siamo primi, siamo già i primi. Poi vinciamo le Europee e andiamo alle politiche".
La rimonta di Grillo non fa dormire sonni tranquilli al Pd: tra i parlamentari Dem girerebbero ultimissimi sondaggi non proprio generosi. C’è chi parla di una rilevazione che assegnerebbe al partito di Renzi soli 3 punti percentuali in più rispetto ai cinque stelle, altri parlano di un altro studio che addirittura dà il M5s in vantaggio rispetto al Partito Democratico, a livello nazionale ma soprattutto al sud. Non a caso è un siciliano il deputato del M5s che nei giorni scorsi aveva annunciato “il sorpasso”. Il timore è che il comico genovese raccolga i voti in uscita da Fi. "Non c’è dubbio che un travaso da Berlusconi a Grillo ci sarà", ammette un renziano.
Da parte sua Matteo Renzi minimizza: "Non sono preoccupato", dice a Maria Teresa Meli che lo intervistato per il Corriere. "So che non ci sarà alcun sorprasso del Movimento Cinque Stelle, anzi il sorpasso lo faremo noi visto che alle Politiche ero loro il primo partito. Poi", aggiunge, "mi piacerebbe vedere il numero 3 davanti alla percentuale del risultato del Partito Democratico, io sono fatto così, non mi accontento mai".
Silvio Berlusconi, invece, mira a superare il 20%. “Un successo per Forza Italia sarebbe sopra il 21 per cento. Un insuccesso sarebbe sotto il 20", ha detto il leader azzurro ridimensionando le previsioni dei mesi scorsi. Gli ultimi sondaggi disponibili fino a qualche giorno fa davano il suo partito intorno al 20% forse qualcosa di meno, ma il Cavaliere tiene comunque a precisare che anche in caso di fallimento alle elezioni europee non abbandonerà la nave: "Non lascio, credo invece che dovrò andare aventi perché ho davanti un'operazione titanica: trasformare la maggioranza moderata in maggioranza politica organizzata. E perchè devo garantire al Pese democrazia e libertà". Se Forza Italia non riuscisse nell'impresa Berlusconi ha ipotizzato un accordo con il Nuovo Centro Destra di Angelino Alfano.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • AlfioMuschio

    21 Maggio 2014 - 12:12

    purtroppo di gente ignorante in Italia ce n'è ancora troppa e quindi il movimento 5 stelle vincerà ma di poco, troppo poco rispetto a quanto meriterebbe.

    Report

    Rispondi

    • aresfin

      aresfin

      21 Maggio 2014 - 13:01

      A proposito di ignoranti, sicuramente tu ALFIO MUSCHIO sei in cima alla lista. Beota!!!!!!!

      Report

      Rispondi

      • AlfioMuschio

        21 Maggio 2014 - 14:02

        scusa aresfin, non volevo arrivare a conclusioni affrettate, devo darti il beneficio del dubbio... (votare per mantenere questo sistema politico/mafioso piduista e delinquenziale, lo fai solo per ignoranza o convenienza?)

        Report

        Rispondi

      • AlfioMuschio

        21 Maggio 2014 - 14:02

        eccone uno... beccato! basta lanciare una provocazione e subito si sentono chiamati in causa, avanti il prossimo.

        Report

        Rispondi

  • seve

    21 Maggio 2014 - 12:12

    Devo riconoscere che gli imprenditori ,tutti ,quelli che hanno a che fare con la sanità, devono avere un quoziente di intelligenza pari ai risultati delle loro aziende ,cioè molto alto .E' un dato di fatto ed è così in tutte le regioni .E' una vera e propria caratteristica di chi ha da fare con le forniture alla Sanità Pubblica. Chissà mai perchè? Mah! Ne vedete oi il nesso????????

    Report

    Rispondi

  • encol

    21 Maggio 2014 - 11:11

    Il Renzi al posto di pensare ai sondaggi e a raccontare BALLE QUOTIDIANE pensi agli 80 Mld. della Sanità nelle mani di una incompetente e alla corruzione che la sanità genera e gestisce da anni. Da 20 anni il medico della mutua è assunto via "graduatoria" il concorso pubblico è per i fessi. Un emerito somaro altro non fa se non il passacarte tuttavia percepisce Euro 6000/mese per prestarsi 1/2 ore

    Report

    Rispondi

  • raf1943

    21 Maggio 2014 - 11:11

    Berlusconi e Forza Italia(tutti i sostenitori,nessuno escluso!) devono fare anche impossibile per superare non solo il 20% ma avvicinarsi di più al 25 perchè da loro dipende il futuro dell'Italia purtroppo ancora affascinata dalla "simpatia" delle bugie di Renzi e dalla cultura da sfasciacarrozza di Grillo!Anche con qualche maldipancia bisogna confermare il voto a Silvio ed ai suoi candidati!!

    Report

    Rispondi

    • AlfioMuschio

      21 Maggio 2014 - 14:02

      Raf1943 sei del 43 e quindi capisco che speri che il delinquente ti possa portare la pensione a 1.000 euro (legittimo guardi ai tuoi interessi), ma devo svegliarti dal torpore... NON LO FARA', come non regalerà nuove dentiere o visite gratis per i nostri amici a 4 zampe, è troppo impegnato ad aiutare la Tunisia a scrivere la COSTITUZIONE... Ma perchè vi piace così tanto esser presi in giro??

      Report

      Rispondi

Mostra più commenti

blog