Cerca

La mappa del voto

Ecco dove sono andati i voti di Forza Italia

Berlusconi, Renzi, Grillo

Più che il grido ha vinto il sogno. Il rischio di provare a «cambiare le cose, piuttosto che fermarsi alla denuncia che non costruisce». I sondaggisti analizzano così il boom di voti incassati dal Pd nella lunga corsa per l’Europa. Il segreto di Matteo Renzi, spiegano, è stata «la concretezza» e la «voglia di fare», che ha catturato anche l’elettorato grillino, fermando l’asticella al 40,81%. 

I tre sorpassi - L'analisi del voto effettuato da Swg pubblicata dal Messaggero rivela che lo scioglimento del blocco di centro-destra è avvenuto attraverso tra importanti sorpassi effettuati dal Pd. Che diventa il primo partito tra gli imprenditori: il 30% dgli autonomi domenica scorsa hanno scelto il Pd contro il 22 che hanno barrato Forza Italia. L'anno scorso le parti erano invertite con il Pdl che aveva il 28% dei voti degli imprenditori e il Pd solo il 15%. Altro sorpasso è stato quello delle casalinghe: la mitica signora di Voghera quest'anno è stata a casa (1,7milioni di elettori del Pdl non sono passati a Forza Italia preferendo astenersi). Chi invece è andata a votare ha scelto il Pd (34%) contro il 28% che ha dato comunque il voto a Forza Italia. L'anno scorso al contrario il 30% delle casalinghe avevano scelto il Pdl contro il 25% delle preferenze raccolte dal Pd bersaniano. Il terzo sorpasso è stato quello dei giovanissimi, quelli cioè tra i 18 e i 24 anni. Un risultato insperato dai renziani che hanno scelto il premier con il 36% dei consensi. L'anno scorso in questa fascia di elettorato i grillini avevano raccolto il 30% dei voti staccando i Democratici di nove punti.

L'emorragia azzurra - Per Renato Mannheimer «l’arma vincente di Renzi è stata la voglia degli  italiani di voler finalmente un governo del fare, che realizzi le riforme. Grillo e il Movimento 5 Stelle sono stati sconfitti dalla voglia di costruire. Molti hanno votato Renzi turandosi il naso, sapendo che questa era l’ultima speranza». «Il voto ha detto che il popolo italiano ha bisogno di un cambiamento sereno», è l’analisi di Alessandra Ghisleri, direttrice di Euromedia Research, che spiega: «Tra le tante proposte, quello che ha fatto guadagnare al Pd 2,5 milioni di voti in più rispetto agli altri è stato proprio questo messaggio diverso, rivolto al Paese ma con la volontà di cambiare senza stravolgere. I toni della campagna elettorale sono talmenti alti che alla fine ha fatto riflettere e hanno chiamato a un voto responsabile, che poi si è indirizzato in una direzione». Ghisleri analizza anche il voto azzurro: «Forza Italia ha realizzato quasi il 17%, perciò lo zoccolo duro ha retto. C’è stata qualche donazione di voti a Ncd e Fratelli d’Italia. Ora -conclude- il partito di Berlusconi ha necessità di trovare un’attenzione maggiore verso ’nuovo voto': deve andare oltre i fedelissimi azzurri». Per Swg Berlusconi ha ceduto più di 400 mila voti al Pd, ma anche 410 mila voti al Movimento Cinque Stelle, del quale però ne sono rientrati solo 130 mila.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • darisek7

    27 Maggio 2014 - 15:03

    Be vero che la destra non aveva condizioni, la sinistra e arrivata sempre unita. Ci sono troppi partiti e gestione estetica che non cambia prima a puoi affondano PD. Speriamo che nel momento importante la destra sara unita e solida.

    Report

    Rispondi

  • spalella

    27 Maggio 2014 - 12:12

    Renzi cattura la Speranza di RIAVERE razionalità ed onestà nella Gestione del paese. la Riduzione PUR MINIMA di irpef e Irap, e la cancellazione di Qualche Politicante nelle province, DA' SPERANZE ma tutte da Confermare. Se l'esercito di Un Milione e Mezzo di Politici che Infettano Tutto con poltrone fasulle, truffe in appalti e cosulenze, ecc, non verrà Distrutto, la prox volta Renzi Perderà.

    Report

    Rispondi

  • boss1

    boss1

    27 Maggio 2014 - 11:11

    forse renzi ha preso i voti di monti e grillo ha ceduto i voti al greco silvio ha raccolto quello che ha seminato salvini ha intercettato i voti di destra destra. è un mio personale sondaggio.

    Report

    Rispondi

  • spalella

    27 Maggio 2014 - 11:11

    la vittoria di Renzi nasce da due Briciole di Riforme : un Minimo Abbassamento di Irpef (per qualcuno) e di Irap. Oltre alla cancellazione di un pò di politicanti nelle province, cioè solo una minima parte di quell'Esercito Parassita di Un Milione e mezzo di Politici di Professione che Infettano tutto il paese. Se Renzi non confermerà che questo è solo UN MINIMO ASSAGGIO la prox volta perderà.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog